Alla riscoperta del Liceo Visconti di Roma, con il progetto di Gea Casolaro e degli studenti 3122 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Alla riscoperta del Liceo Visconti di Roma, con il progetto di Gea Casolaro e degli studenti

   
   
 
Alla riscoperta del Liceo Visconti di Roma, con il progetto di Gea Casolaro e degli studenti
pubblicato

Oggi è domenica, tutti a scuola. Gli studenti possono stare tranquilli, perché il Liceo Ginnasio Statale "Ennio Quirino Visconti" di Roma apre le porte per presentare l’opera d’arte partecipativa realizzata da Gea Casolaro, visitabile da sabato, 11 novembre a lunedì, 13 novembre, nel secondo piano dell’Istituto. Il progetto "Il Legame con la Storia libera l’immaginazione: Genesi di un’opera d’arte come qualificazione del territorio", rientra nel programma "Scuola Spazio Aperto alla Cultura", promosso dalla DGAAP-Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane del MiBACT. ‹‹L’idea alla base del progetto è rendere le scuole poli di interesse permanente per gli studenti e offrire un’attività formativa trasversale. Abbiamo pertanto sostenuto un programma di iniziative da svolgersi in orari extrascolastici capaci di coinvolgere, oltre agli studenti, tutti gli attori del territorio: famiglie, associazioni e insegnanti››, ha commentato Federica Galloni, Direttore Generale DGAAP. Le scuole che hanno partecipato sono di ogni ordine e grado, da quella primaria agli istituti di istruzione superiore, licei e istituti tecnici e ciascuna ha potuto beneficiare di un contributo fino a 100mila euro. 
Il progetto di Casolaro è stato sviluppato dall’artista insieme alle restauratrici e curatrici Valeria Merlini e Daniela Storti e ha previsto il coinvolgimento diretto degli studenti. Il lavoro è partito dalla riscoperta delle tracce storiche e iconografiche dell’Istituto e del quartiere circostante attraverso la raccolta di immagini e di interviste a ex studenti dell’Istituto o loro familiari, a persone che hanno lavorato o ancora lavorano nei dintorni del Liceo, per raccogliere le loro testimonianze e i loro ricordi legati a quei luoghi. Nel corso dell’apertura straordinaria, sarà presentata l’opera video realizzata da Casolaro con gli studenti, i tavoli di lavoro che racchiudono le testimonianze dell’attività svolta e un’opera fotografica esposta nel cortile interno dell’Istituto, appena restaurato. L’evento sarà arricchito da una performance dell’orchestra giovanile del Dipartimento Jazz del Conservatorio di Santa Cecilia, diretta dal Maestro Paolo Damiani. Il Liceo rimarrà aperto nelle giornate dell’11, 12 e 13 novembre, dalle 17 alle 20 e sarà possibile visitare anche il Wunder Musaeum all’interno dell’Aula Magna e la Cappella Primaria adiacente alla Chiesa di Sant’Ignazio, spazio non abitualmente visitabile.
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

trovamostre
@exibart on instagram