Fino al 15.XII.2017 - Emory Douglas, Freedom Is A Constant Struggle - Galleria Laveronica,... 3104 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 15.XII.2017
Emory Douglas, Freedom Is A Constant Struggle
Galleria Laveronica, Modica

   
  serena carbone 
 
Fino al 15.XII.2017 - Emory Douglas, Freedom Is A Constant Struggle - Galleria Laveronica, Modica
pubblicato

Vogliamo libertà. Vogliamo potere per determinare il destino della nostra comunità nera. 
Così recita il primo punto del manifesto redatto nel 1966 a Oakland in California in occasione della nascita del Black Panther Party, il Partito delle Pantere Nere. L'autodifesa militante delle minoranze era il loro obiettivo, il socialismo rivoluzionario il loro riferimento ideologico. Emory Douglas, classe 1943, laureato in arte e pubblicità al City College di San Francisco, non solo fu attivista del movimento, ma anche Ministro della Cultura del partito per circa tredici anni. 
«Negli scambi di e-mail che hanno preceduto l’organizzazione della mostra, avevamo proposto a Emory di intitolarla Where is Freedom? Ci sembrava importante porre quella domanda, tanto più che oggi molte conquiste del passato sono rimesse in discussione. Puntuale e rivelatrice è arrivata la sua risposta: Freedom Is A Constant Struggle». E la sua risposta è diventata il titolo della mostra organizzata dalla Galleria Laveronica, visibile fino al 15 dicembre a Modica, in provincia di Ragusa. 
Corrado Gugliotta e Sveva D'Antonio, titolari della galleria, portano avanti coraggiosamente la loro visione dell'arte: un'arte orientata politicamente e socialmente che penetra nella comunità e che da essa, con le sue eterogeneità, increspature e fratture, trae linfa. La stessa scelta di impiantare la sede della loro attività in Sicilia, sfidando il ricco nord, parla da sola: è un luogo lontano, Modica, intriso di mito, poesia e storia, magico per i suoi sapori e colori, si trova nella punta della Sicilia, quella più a sud che affaccia sull'Africa. E Gugliotta e D'Antonio hanno deciso di assecondare la loro geografia, puntando l'occhio verso il Mediterraneo, sostenendo da diverso tempo artisti e progetti che mostrano particolari legami con quest'area di mondo. Dieci anni sono passati da quando la galleria ha aperto e la mostra "Freedom Is A Constant Struggle" è occasione per ribadire le loro scelte iniziali e rilanciare la posta in gioco per quelle future.  

null
Emory Douglas, Freedom Is A Constant Struggle, installation view galleria Laveronica 2017

Emory Douglas è, difatti, un artista fortemente connotato all'interno dell'arte di barriera, l'arte che si è fatta - o ha tentato di farsi – rivoluzione. Il suo nome è legato al Black Panther Party, ma anche alla militanza per i diritti civili. Da direttore artistico dell’omonimo organo ufficiale di stampa ha realizzato illustrazioni, vignette e fumetti rivolgendosi ad una comunità in lotta, oppressa e indigente; il suo linguaggio diretto, immediato, comico e al contempo irriverente, graffiante, sfrontato, ha sfondato il muro dell'analfabetismo arrivando direttamente al cuore del conflitto. Poliziotti raffigurati come porci, politici e giudici come sorci, donne nere con un fucile in spalla e un bimbo in braccio, giovani armati e minacciosi fasciati dalla tipica divisa di pelle nera con baschi delle Black Panther, mitra puntati e cartucciere a vista, figure sullo sfondo del sole nascente socialcomunista: queste immagini hanno contribuito alla creazione di una vera e propria mitologia della protesta tale da influenzare l'immaginario dei movimenti di liberazione terzomondisti, tra America Latina, Asia e Africa e la stessa cultura della Street-Art. 
Nel 1982 il Black Panther Party si scioglie, ma l’arte di Emory Douglas vive ancora oggi grazie ad un copioso corpus di poster, fumetti, collage e fotomontaggi. Lo scopo sociale/divulgativo, prima ancora che estetico/artistico, è la chiave delle sue opere in cui l'autorialità – come afferma l'artista stesso – è negata a favore della realizzazione di un’opera collettiva, patrimonio della comunità nera. E come si addice ad un’arte collettiva, a distanza di decenni dai primi volantini che invitavano ad unirsi alla lotta, la comunità artistica modicana è stata chiamata a raccolta per contribuire alla realizzazione di alcuni murales visibili all'interno della mostra. 
Freedom Is A Constant Struggle è il risultato di tutto ciò: posters, video, murales ed una serie di riviste originali delle Black Panther Party, per mostrare ancora oggi quanto il ruggito della pantera nera sia forte e spaventosamente imperituro. 

Serena Carbone
mostra visitata il 14 settembre

Dal 22 agosto al 15 dicembre 2017
Emory Douglas
Freedom Is A Constant Struggle
Galleria Laveronica,
Via Grimaldi 93, 97015 Modica 
Orari: da martedì a sabato 10.00 - 13.00
 | 16.00 - 20.00

    
Info: www.gallerialaveronica.it/
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di serena carbone
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

trovamostre
@exibart on instagram