Fino al 14.XII.2017 - Vittoria Piscitelli, Tutto questo l’ho fatto solo per te - Mapils Ga... 3074 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
23/04/2019
121 disegni di Andy Warhol saranno esposti per la prima volta a New York
20/04/2019
Il Whitney Museum di New York mette online le risorse sulla sua biennale
20/04/2019
Le squadre della Eredivisie giocano a calcio con Rembrandt
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 14.XII.2017
Vittoria Piscitelli, Tutto questo l’ho fatto solo per te
Mapils Gallery, Napoli

   
  Ambra Benvenuto 
 
Fino al 14.XII.2017 - Vittoria Piscitelli, Tutto questo l’ho fatto solo per te - Mapils Gallery, Napoli
pubblicato

La Mapils Gallery è lo scenario della terza personale di Vittoria Piscitelli, giovane artista partenopea la cui formazione è iniziata all’Accademia di Belle Arti di Napoli ed è proseguita con una specializzazione in Graphic Design e studi di fumetto e illustrazione. Tra le tecniche preferite da Piscitelli spicca il collage. Se in "Abat-jour”, la precedente personale svoltasi nel 2015, tale dato era fisicamente visibile nelle opere, in "Tutto questo l’ho fatto solo per te” il collage è evidente nei brandelli di un’immensa lettera d’amore, riportati in forma di fili rossi ricamati su una serie di lenzuoli. La stessa pazienza, attenzione e costanza che accompagnano le giornate di chi ama e non è corrisposto sono lo stretto necessario per ricamare con pazienza parole scelte con cura. 
Già nel corso delle mostre passate, la critica ha riconosciuto alla Piscitelli la capacità di risvegliare un forte senso di empatia. "Tutto questo l’ho fatto solo per te”, curata da Maria Pia De Chiara, Federica De Rosa e Corrado Morra, segna una svolta in tal senso. Nella precedente mostra, "Abat-jour”, si aveva l’impressione di essere accolti in una stanza in cui l’arredo era composto da pezzi del mondo interiore dell’artista, il senso di intimità pervadeva il fruitore, grato di aver avuto la possibilità di partecipare all’esposizione. 

null
Vittoria Piscitelli, sapessi che fatica, 2017

"Tutto questo l’ho fatto solo per te” fa sì che il visitatore si senta un partecipante attivo alla creazione di un’intimità, che è basata sulla risonanza delle proprie esperienze nella visione di parole scaturite da un amore non corrisposto, frasi che passano dall’essere rivolte a qualcun altro, alla narrazione di sé. Come precisato dalla artista, il "te” non è riferito necessariamente a una persona fisica ma intende richiamare al sacrificio che si può scegliere di fare per qualcosa di esterno a sé.
La sensazione è che l’empatia degli anni scorsi sia diventata complicità di chi condivide un segreto. È possibile constatare questo sottile cambiamento osservando i collage su fotografie posti su una parete che sembra fare da riassunto delle puntate precedenti del percorso artistico di Vittoria Piscitelli. 
I riferimenti letterari che accompagnano la presentazione di "Tutto questo l’ho fatto solo per te” si sprecano: da Barthes a Grossman, passando per Lacan e, scorgendo tra le righe, McLuhan. Senza negare le assonanze e i richiami che certamente sussistono, il percorso formato dai lenzuoli-tele è diretto e si apre anche a chi intende interfacciarsi alle opere senza un background culturale letterario, nonostante nelle opere siano centrali le parole, che si richiamano a prosa, poesia, preghiera e silenzio. 
Doveroso menzionare, infine, l’ottima ospitalità della Mapils Gallery, nata quest’anno, all’interno dello storico Palazzo Serra di Cassano.

Ambra Benvenuto
Mostra visitata il 28 ottobre 2017

Dal 30 ottobre al 14 dicembre 2017 
Vittoria Piscitelli, Tutto questo l’ho fatto solo per te
MaPiLS
Palazzo Serra di Cassano, via Monte di Dio 14, 80 132, Napoli
Orari: dalle 16.30 alle 19.30, tutti i giorni eccetto il sabato
Info: mapilsassociation@gmail.com
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Ambra Benvenuto
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram