Fino al 2.IV.2018 - Beat Generation. Ginsberg, Corso, Ferlinghetti. Viaggio in Italia - La... 3058 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
12/12/2018
Kant nostro contemporaneo. A Villa Mirafiori, si celebra il pensiero di Emilio Garroni
12/12/2018
Nuditas. Da Maxima Gallery, le anatomie contemporanee di Lady Tarin e Roberto Kusterle
12/12/2018
Il cane, maestro di vita e di arte. Se ne parlerà a Palazzo Grassi
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 2.IV.2018
Beat Generation. Ginsberg, Corso, Ferlinghetti. Viaggio in Italia
La Galleria Nazionale, Roma

   
  Elisa Eutizi 
 
Fino al 2.IV.2018 - Beat Generation. Ginsberg, Corso, Ferlinghetti. Viaggio in Italia - La Galleria Nazionale, Roma
pubblicato

La Beat Generation è un movimento culturale che, sviluppatosi dal secondo dopoguerra intorno all’ambiente della Columbia University di New York, e principalmente negli anni cinquanta, ha portato ad una vera rivoluzione culturale negli Stati Uniti. Una tribù di ribelli inventori di nuove parole che, coinvolti profondamente nelle rivolte anti istituzionali, attraverso la dialettica della spontaneità sostenevano una forma nuova della società con la speranza per un mondo diverso, divenendo leader morali del movimento giovanile degli anni ‘60 per l'espansione della coscienza attraverso l'uso di psichedelici.
La Galleria Nazionale, nell’ambito di una nuova politica istituzionale, che dedica alle fonti una serie di iniziative che traggono origine dagli archivi documentari e fotografici recentemente acquisiti o conservati, presenta circa 200 fotografie in bianco e nero, entrate nella collezione, realizzate dallo stesso curatore, che, insieme a documenti di diverso genere, ripercorrono gli ultimi viaggi in Italia di tre dei più importanti esponenti di questo movimento.

null
Beat Generation

L’idea della mostra ha preso avvio nel 2017, nel ricordo di Allen Ginsberg, il guru barbuto della Beat, a venti anni dalla sua morte e nel solco delle celebrazioni per il centenario della nascita di
Fernanda Pivano, amica e traduttrice dei tre poeti, critica letteraria e musicale che per prima ha parlato e promosso la Beat Generation in Italia già da metà degli anni ’60. La scrittrice compare più volte nelle fotografie, che mostrano partecipazioni ad eventi pubblici, pose spontanee e casuali, giochi davanti alla macchina fotografica, o momenti più confidenziali con gli artisti.
Insieme alle fotografie sono esposte locandine, riviste e giornali che promuovono gli eventi organizzati nelle diverse città italiane che i tre uomini visitarono, manifesti o inviti ad eventi e reading, ovvero performance letterarie in cui convivono parole e musica, e prime edizioni di testi dei poeti pubblicate in lingua italiana, piccoli volumi editi dalla famosa casa editrice di San Francisco City Light Books.
L'importanza della mostra va al di là delle testimonianze fotografiche e documentarie presentate, attraverso un’indagine retrospettiva sulle esperienze dei tre grandi poeti americani e della valorizzazione delle loro opere nel nostro Paese, si pone l’obbiettivo di riscoprire e valorizzare un movimento che, soprattutto in Italia è passato forse troppo in sordina. 

Elisa Eutizi
Mostra visitata il 16 febbraio

Dal 16 febbraio al 2 aprile 2018
Beat Generation. Ginsberg, Corso, Ferlinghetti. Viaggio in Italia
Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea 
Viale delle Belle Arti 131, Roma
Orari: dal martedì alla domenica dalle 8:30 alle 19:30
Info: lagallerianazionale.com/
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Elisa Eutizi
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram