François Pinault per Victor Hugo 3079 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
17/07/2018
Sergio Mattarella ospite speciale per la mostra dell'Istituto Garuzzo a Tbilisi
17/07/2018
La tua zona living floreale, con la carta da parati di Frida Kahlo
17/07/2018
Una immersione virtuale tra i beni archeologici sommersi del Mediterraneo
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

François Pinault per Victor Hugo

   
   
 
François Pinault per Victor Hugo
pubblicato

Il miliardario francese di beni di lusso François Pinault ha contribuito con 3 milioni di euro al prossimo restauro dell'antica residenza di Victor Hugo, Hauteville House, sull'isola di Guernsey. 
Lo scrittore, noto per capolavori come Les Misérables, fu costretto all'esilio dopo essersi opposto al Secondo Impero di Napoleone III, ritirandosi sull'isola di Channel dove visse dal 1856 al 1870.
Il costo totale dei lavori di ristrutturazione è di 3,6 milioni di euro; altri finanziatori includono Paris Musées e l'organizzazione - con sede a Parigi - Heritage Foundation, che ha raccolto 45mila euro attraverso un programma di crowdfunding. "Questa residenza riflette la personalità di Hugo, il suo genio e il suo lavoro. È essa stessa un'opera d'arte", ha riportato Pinault.
Il restauro dell'edificio, situato sopra St Peter Port, inizierà questo mese e durerà un anno, con la riapertura pubblica prevista per aprile 2019. 
"Il programma di ristrutturazione si concentra sulla protezione dell'edificio da acqua e vento a garantire una migliore conservazione delle opere e degli arredi che verranno ripristinati. Nonostante la manutenzione regolare e il lavoro svolto negli ultimi cinquant'anni, l'edificio è fragile", spiega un comunicato del progetto.
La casa fu donata alla città di Parigi nel 1927 dai discendenti di Hugo tra cui la nipote Jeanne; oggi Paris Musées ne gestisce la proprietà.
L'ampia ristrutturazione della casa di Hugo prevede una particolare attenzione agli arredi- tra cui un tavolo Boulle e sedie a vela - nella sala da ricevimento rossa del salone, e la pulizia delle colonne tortili nella galleria in legno situata al secondo piano.
Sarà inoltre ristrutturata un'estensione adiacente, nota come l'officina-solarium, costruita nel 1858 da Hugo. Le moderne tecniche di costruzione saranno utilizzate per risolvere il problema della "solidità complessiva dell'edificio e per proteggerlo a lungo termine da perdite e umidità", affermano i conservatori.


 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram