Il Museo di Baltimora diversifica la collezione 3087 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/10/2018
Dopo 25 anni la statua di Zeus in trono torna a Baia
20/10/2018
Notturni da Chopin a Carlo Mattioli. All’Auditorium di Parma, concerto dedicato all’artista
20/10/2018
Il Sub-Marine di Giusva Pecoraino approda a Palermo

+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Il Museo di Baltimora diversifica la collezione

   
   
 
Il Museo di Baltimora diversifica la collezione
pubblicato

Quale storia devono raccontare i musei? Il Museo di Baltimora ha scelto di rispondere a questa domanda con il tentativo di vendere una serie di opere delle collezioni e in particolare opere di maestri del XX secolo, tra cui Andy Warhol, Robert Rauschenberg e Franz Kline, per dare spazio a pezzi di artisti di colore e artiste donne. 
Il censimento del 2010 parla chiaro, la città di Baltimora è abitata per il 63,7 per cento da cittadini di colore, eppure il suo museo di punta non riesce a mostrare un numero proporzionato di opere di artisti afroamericani - una mancanza a cui Christopher Bedford, il direttore del museo, spera di rimediare, costruendo una collezione che sia più coerente con la comunità di riferimento. Tra i primi nomi ad essere selezionati che entreranno a far parte della collezione del Museo sono Mark Bradford, John T. Scott, Jack Whitten e Zanele Muholi.

Fonte: Dazed 

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram