Fino al 24.VI.2018 - Bruna Esposito, Inconveniente - Raccolta Lercaro, Bologna 3224 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/10/2018
Dopo 25 anni la statua di Zeus in trono torna a Baia
20/10/2018
Notturni da Chopin a Carlo Mattioli. All’Auditorium di Parma, concerto dedicato all’artista
20/10/2018
Il Sub-Marine di Giusva Pecoraino approda a Palermo

+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 24.VI.2018
Bruna Esposito, Inconveniente
Raccolta Lercaro, Bologna

   
  Eleonora Minna 
 
Fino al 24.VI.2018 - Bruna Esposito, Inconveniente - Raccolta Lercaro, Bologna
pubblicato

La raccolta Giacomo Lercaro a Bologna è la tipica wunderkammer, creata secondo le consuetudini del collezionista che raccoglie ciò che più lo colpisce o sente proprio. Ma allo stesso tempo ospita lavori donati al Cardinale Giacomo Lercaro, arcivescovo di Bologna dal 1952 al 1968, da collezionisti, artisti o semplici estimatori che hanno scelto la Raccolta come un modo per omaggiare la città.
Ecco quindi che Morandi, Manzù e le cartoline futuriste spedite da Balla ad Amelia Almagià Ambron dialogano con una Madonna del Latte del XV secolo o arazzi fiamminghi del seicento. 
Bruna Esposito entra in questo gruppo quasi in punta di piedi, con una mostra personale, curata da Andrea Dall’Asta e Alberto Torri, allestita al primo piano della fondazione. 

null
Bruna Esposito Rescue blanket, cellophane, socks 190 x 160 cm

"Nel 2014 rimasi folgorata guardando al telegiornale gli immigrati seminudi al loro arrivo a Lampedusa, avvolti in coperte dorate. E con dolore colsi il paradosso di tanto splendore su tanta miseria”. Le parole dell’artista scritte all’ingresso della mostra danno la chiave di lettura per entrare in questo "inconveniente” (come recita il titolo), inteso come un fatto che si verifica senza essere atteso e che proprio per questo può suscitare stupore, dubbi, interrogativi. Vengono dunque presentate opere del 2014 che accostano deterrenti per piccioni a scarpe usate o coperte isotermiche, quest’ultime sfavillanti allo sguardo eppure utili concretamente in circostante spesso drammatiche. L’artista scatta un’istantanea della sensazione che ci assale quando si verifica un evento inatteso: in quella frazione di secondo si rimane sospesi tra il dubbio, il rifiuto o un senso di protezione. 
Un lirismo del quotidiano scaturisce sempre dalle opere di Bruna Esposito e anche in questa raccolta di lavori allestiti a Bologna troviamo lo stesso modo di procedere: nella cura con cui vengono piegate o accartocciate le coperte per potenziare o direzionare al massimo la luce rifrangente, nel loro esser sospese sugli aghi, oppure nel movimento muto generato dalle pale di un ventilatore. In questa sospensione possono forse nascere delle domande, dei collegamenti inattesi. Ma forse il miracolo è intercettare, anche per una frazione di tempo brevissima, quel senso inspiegabile di immedesimazione.

Eleonora Minna
Mostra visitata il 10 maggio 

Dal 10 maggio al 24 giugno 2018
Bruna Esposito. Inconveniente
Fondazione Cardinale Giacomo Lercaro
Raccolta Lercaro
Via Riva di Reno, 57, 40122 Bologna
Info: Tel. 051/6566210 Fax. 051/6566260, segreteria@raccoltalercaro.it

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Eleonora Minna
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram