Fino al 26.VI.2018 - Emilio Scanavino, Dialoghi Inediti - Robilant + Voena, Milano 3100 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
22/09/2018
Achille Funi e gli amici pittori di 'Novecento'
22/09/2018
Il fine settimana del Patrimonio. Sabato aperture serali a 1 euro in tutta Italia
21/09/2018
Babele e Stradivari. A Venezia, la Santa sede presenta una giornata di architettura e musica
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 26.VI.2018
Emilio Scanavino, Dialoghi Inediti
Robilant + Voena, Milano

   
  Eugenia Neri  
 
Fino al 26.VI.2018 - Emilio Scanavino, Dialoghi Inediti - Robilant + Voena, Milano
pubblicato

L’originalità di questa mostra di Emilio Scanavino "Dialoghi Inediti” sta nell’essere avvicinabile ad un site specific pur essendo una mostra di un artista storicizzato. 
La curatela di Greta Petese è impeccabile e l’esposizione viene "morbidamente accolta” tra le mura di Robilant + Voena nella loro sede milanese, altre due sedi sono a Londra e a ST. Moritz. 
Questa mostra ha la particolarità dei contrasti con la Location che l’accoglie, le piccole sculture esposte e i bassorilievi sono di tinte chiare e materiali primitivi come la creta e il gesso, mentre l’ambiente è estremamente sofisticato e scuro, colpiscono subito le pareti nere sempre a contrasto con i marmi bianchi del pavimento e il parquet alternati.
Al piano superiore sono altre sale tra cui una sala adatta a un Wunderkammer che anch’essa accoglie i bassorilievi in gesso di Scanavino delicatamente posati su i velluti a muro che completano la Boiserie in legno e le danno personalità.

null
Emilio Scanavino, Dialoghi Inediti, vista della mostra

L’esposizione che è in collaborazione con l’Archivio Scanavino e curata da colei che ne presiede il Comitato Scientifico Greta Petese appunto. 
Le opere proposte vanno dagli anni’60 agli anni’70 e sono circa una quarantina tra cui degli inediti. Sono disegni preparatori, opere su carta, bassorilievi, sculture. 
Il tutto in un percorso così ben amalgamato da rendere curioso lo spettatore e donando una sensazione di calma e profondità in quest’ambiente, la Galleria Robilant + Voena, che lo fa sentire anch’esso accolto sia dalla location inedita che dalle particolari opere esposte.
La mostra mantiene un ordine che segue una linea di dialogo con lo spettatore portando alla luce un fitto "discorso” che prende il processo creativo, le sperimentazioni di Emilio Scanavino, molti disegni preparatori escono per la prima volta dallo studio dell’artista in quest’occasione, raccontano l’Iter che dal genio di Scanavino sono arrivate fino all’opera finita. Da citare la fusione di bronzo "Dio malato” che era stato esposto l’ultima volta nel 1990 alla Galleria del Naviglio. 
Con "Dialoghi Inediti” la curatrice Greta Petese porta ad un cambiamento di contributo informativo sulla vita di Scanavino dando al pubblico una visione maggiormente globale dell’opera dell’artista. Così che segna questa mostra una modifica tra il racconto di ciò che è pittura e ciò che è scultura e finalmente le differenzia. 

Eugenia Neri 
Mostra visitata il 1 giugno

Dal 11 maggio 2018 al 26 giugno 2018 
Dialoghi Inediti - di Emilio Scanavino
Robilant + Voena - Via Fontana 16 - 20122 Milano
Orari:da lunedì a venerdì h.10.00 - 18.00 
Info: www.robilantvoena.com 


 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Eugenia Neri
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram