Fino al 30.IX.2018 - Robert Doisneau, Pescatore Di Immagini - Palazzo Delle Paure, Lecco 3065 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/10/2018
Dopo 25 anni la statua di Zeus in trono torna a Baia
20/10/2018
Notturni da Chopin a Carlo Mattioli. All’Auditorium di Parma, concerto dedicato all’artista
20/10/2018
Il Sub-Marine di Giusva Pecoraino approda a Palermo

+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 30.IX.2018
Robert Doisneau, Pescatore Di Immagini
Palazzo Delle Paure, Lecco

   
  Angela Faravelli 
 
Fino al 30.IX.2018 - Robert Doisneau, Pescatore Di Immagini - Palazzo Delle Paure, Lecco
pubblicato

"Mostrare la bellezza del luogo dove si vive, nel momento che si attraversa, rende un buon servizio alla gente più che mostrare la bellezza di luoghi lontani perché le immagini vere, delle piccole cose, permettono di scoprire che non è male quello che si vive.”
È con queste parole che Robert Doisneau (Gentilly, 1912 – Montrouge, 1994) descrive il motivo che lo ha spinto a fotografare le periferie parigine in cui viveva, nelle quali ha cercato di cogliere, catturare e immortalare attimi di bellezza e felicità rubati alla vita quotidiana di strada.
La mostra "Robert Doisneau. Pescatore di immagini” allestita a Palazzo delle Paure a Lecco presenta un corpus di 70 scatti in bianco e nero suddivisi secondo diverse tematiche: l’ironia, il gioco degli sguardi, le periferie parigine, i bambini, i ritratti e gli innamorati. Ciò che colpisce è come la composizione di ogni fotografia sia studiata in modo da essere il più leggibile possibile per l’occhio, abilità che il fotografo aveva imparato lavorando nel mondo della grafica e della pubblicità agli esordi della sua carriera.

null
Robert Doisneau,  Pescatore di immagini, vista della mostra, Palazzo Paure Lecco

La poeticità, la malinconia e la commozione che certe immagini scattate da Doisneau riescono a suscitare nell’animo dell’osservatore sono il valore aggiunto di ogni sua opera.
La naturalezza, la semplicità degli atteggiamenti e delle situazioni vissute dai soggetti inquadrati sono in grado di entrare in empatia con chi si accinge ad osservare questo "teatrino” proprio perché si tratta di scorci di vita quotidiana che ognuno di noi potrebbe ritrovarsi a vivere: attraversare la strada in un incrocio trafficato, passeggiare per le vie del centro curiosando nelle vetrine dei negozi, osservare la banda che sfila per le vie cittadine.
È però l’occhio attento del fotografo parigino che da situazioni comuni e apparentemente normali riesce a catturare quel dettaglio, quel particolare regalato dalla paziente attesa durante gli appostamenti, il quale fa emergere il sottile filo ironico che contraddistingue il lavoro di Doisneau. Così un uomo e una donna passeggiano per le vie del centro curiosando nelle vetrine, però mentre lei guarda il quadro di una natura morta, lui posa i suoi occhi curiosi su un nudo femminile; analogamente si crea un gioco di sguardi che rimbalzano dal fotografo ad un cane che passeggia al guinzaglio, al suo padrone mentre scruta il dipinto di un pittore di strada e la vista si apre verso il paesaggio, all’infinito.
Robert Doisneau è uno dei fotografi per eccellenza che ha mostrato la bellezza del quotidiano, di come le piccole cose – dai "baci rubati” nelle strade trafficate di Parigi ai giochi di strada di bambini e ragazzi – possano racchiudere in sé sentimenti in grado di nobilitare l’animo.

Angela Faravelli
Mostra visitata il 19 agosto 2018

Dal 23 giugno al 30 settembre 2018
Robert Doisneau, Pescatore di immagini
Palazzo delle Paure, Lecco
Piazza XX settembre 22
Orari: Martedì, mercoledì e venerdì 9.30 – 18.00 Giovedì 9.30 – 18.00 e 21.00 – 23.00
Sabato e domenica 10.00 − 18.00
Info: Tel. +39 0341286729 segreteria.museo@comune.lecco.it  www.museilecco.org; www.comune.lecco.it 

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Angela Faravelli
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram