THAT’S STORIES 3091 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
10/12/2018
Judy Chicago e Max Mara insieme, per una t-shirt a edizione limitata
10/12/2018
Babbo Natale in manette e Banksy non autorizzato. Due murales di TvBoy compaiono al MUDEC
10/12/2018
Il Premio Fabbri si apre alla fotografia. Ecco i vincitori della sesta edizione
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
Thats contemporary
         
 

THAT’S STORIES

   
 Ancora a Palermo: due performance da non perdere nel weekend!
di Giulia Restifo
 giulia restifo 
 
THAT’S STORIES
pubblicato

Promosse entrambe tra gli eventi collaterali della Biennale MANIFESTA 12, all'interno di "Border Crossing”: venerdì 19 ottobre Casa Spazio ospita Art History/Vucciria di Tiziana Pers mentre domenica 21 ottobre la Chiesa di Santa Maria dello Spasimo accoglierà il duo Sasha Vinci/ Maria Grazia Galesi con La grande sete. 
Art History di Tiziana Pers (1976) è un "procedimento” che l’artista porta avanti da anni e consiste nello scambiare un animale destinato al macello con un dipinto ad olio della medesima altezza dell’animale salvato. Un gesto semplice di origine arcaica (il baratto) in cui l’artista si apre a diversi quesiti: "È possibile dare un valore economico ad una vita? Ed è possibile dare un valore economico ad un’opera d’arte? E infine: può l’arte salvare una vita ed interagire fisicamente con il reale?”.  
Venerdì 19 ottobre la performance della Pers si dividerà in due momenti: un primo, di mattina, alla Vucciria, in cui l’artista "proverà” a far avvenire lo scambio (l’azione è infatti suscettibile di fallimento), e un secondo momento nelle stanze di Casa Spazio, in via Giovanni Meli 39, a partire dalle 18.00, all’interno delle quali l’artista inizierà a dipingere uno o più dipinti a seconda degli scambi avvenuti.

null
WHALE SONG, thinking of Curzio Malaparte 2018 diptych cm 20 x 30 each

Il duo Vinci/Galesi (Sasha Vinci, 1980 e Maria Grazia Galesi, 1988) presenta La grande sete riflessione che parte dal fenomeno della "Grande sete di Sicilia", un caso sociale sulla legalità della gestione dell'acqua pubblica. 
Già in passato il duo si era dedicato a temi di importanza sociale come ne La Terra dei Fiori, in cui il fiore veniva usato dagli artisti come "arma da contrapporre all’annichilimento culturale, sociale e politico” avvenuto nella Terra dei Fuochi. 
E proprio il fiore come rinascita, elemento cardine nella poetica del duo, si fa nuova ispirazione per la performance in arrivo a Palermo. L’antico nome della città infatti era Zyz, che in fenicio significa Fiore, pare per l’antica conformazione urbana della città. 
Domenica 21 ottobre alle 17 presso la Chiesa di Santa Maria dello Spasimo, gli artisti presenteranno un’azione civile, un’opera politica presentata al pubblico come un tableau vivant in cui il volto di decine di persone sarà ricoperto da petali. Una metamorfosi impossibile, dove i corpi si fanno "ciechi di fiori”, darà vita ad una scena allegorica che diventa simbolo di nuove visioni capaci di suggerire cammini alternativi.
Il Fiore continua, così, ad essere quell'”arma” che Sasha Vinci e Maria Grazia Galesi scelgono per indurci a riflettere su quanto siano importanti e incisive le azioni di ogni singola persona all'interno di una società. 

Giulia Restifo 

TIZIANA PERS | ART HISTORY/VUCCIRIA
Curatela: Serena Ribaudo e Lorenzo Calamia
Opening: Venerdì 19 ottobre 
Dove: Palermo | Vucciria (in mattinata) e Casa Spazio, via Giovanni Meli 39 (h.18.00) 
Il progetto si inserisce nel programma di inviti settimanali ad artisti sul tema della memoria: "MEMORIA COLLETTIVA. CASA SPAZIO OSPITA CASA SPONGE”
info: +39 349 7822161 | +39 392 2205819 | spongeartecontemporanea.net

VINCI/GALESI | LA GRANDE SETE
Curatela: Lori Adragna e Serena Ribaudo
Opening: Domenica 21 ottobre alle 17.00
Dove: Chiesa di Santa Maria dello Spasimo | Via Dello Spasimo, 10, 90133 Palermo 
Il progetto è realizzato con il patrocinio del Comune di Palermo, il supporto della galleria aA29 Project Room (Milano/Caserta), la collaborazione delle realtà indipendenti Site Specific e Spazio Y e dell'Associazione Culturale SEM. 
info: +39 392 2205819 | aa29.it | info@aa29.it 


 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di giulia restifo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram