Una collezione collettiva e autogestita 3101 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/11/2018
Addio a Eimuntas Nekrosiu, maestro di teatro dalla visione innovativa e potente
20/11/2018
Tutto pronto per la settima edizione del Premio Fabbri. Sabato i vincitori
20/11/2018
Una grande mostra dedicata a Frida Kahlo inaugurerà al Brooklyn Museum di New York
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Una collezione collettiva e autogestita

   
   
 
Una collezione collettiva e autogestita
pubblicato

Diversi artisti dell'area dell’Europa centrale e orientale si sono uniti per raccogliere opere "anti-populiste”, attraverso un sito web chiamato Collection Collective, che vuole sfidare modelli di collezionismo istituzionali e privati.
Concepito come una collezione "gestita collettivamente dai suoi membri", per ora sono state "raccolte” 42 opere donate da 40 membri, che comprendono Ciprian Mureşan, Ilona Németh e Lia Perjovschi, e il collettivo Chicks on Speed.
I fondatori (Judit Angel, Raluca Voinea e Vlad Morariu) dichiarano: "Si parte da domande semplici: è possibile costruire una collezione che non dipenda da fondi e politiche di un'istituzione pubblica o dalle preferenze personali di un collezionista privato? Ed è possibile che l'immenso carico di lavoro per mettere insieme una collezione sia collettivamente condiviso tra persone diverse con ruoli diversi?”.
Tutto nasce da una mostra e un seminario tenutosi nel 2017 a Tranzit, Bratislava, rete artistica indipendente che ha lavorato anche in Austria, Repubblica Ceca, Ungheria, Romania e Slovacchia.
Il collettivo è basato su valori di "fiducia, amicizia e reciproco riconoscimento". Ci si aspetta che i membri contribuiscano al lavoro collettivo in relazione alle loro capacità ed esperienza, e i non artisti che forniscano servizi, dal supporto legale all’amministrativo.
I fondatori affermano anche che il desiderio di creare un modello cooperativo per la collezione è stato in parte guidato dall'aumento del populismo e del nazionalismo di destra in Europa, situazione che ha creato un clima in cui "l'arte critica” nelle istituzioni pubbliche è minacciata. 
Fatevi un giro: http://collectioncollective.art/texts


 

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram