Dalle macerie al boom: l’Italia in 160 scatti 3077 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/11/2018
Addio a Eimuntas Nekrosiu, maestro di teatro dalla visione innovativa e potente
20/11/2018
Tutto pronto per la settima edizione del Premio Fabbri. Sabato i vincitori
20/11/2018
Una grande mostra dedicata a Frida Kahlo inaugurerà al Brooklyn Museum di New York
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Dalle macerie al boom: l’Italia in 160 scatti

   
   
 
Dalle macerie al boom: l’Italia in 160 scatti
pubblicato

Dalle macerie della seconda guerra mondiale al boom economico degli anni ’60: quindici anni di storia del nostro paese raccontato nella mostra fotografica Il sorpasso. Quando l’Italia si mise a correre, 1946-1961, ospitata al Museo di Roma fino al 3 febbraio 2019. Nel titolo un richiamo a uno dei film-icona di un’epoca, per raccontare attraverso 160 scatti l’Italia di un tempo e il suo ingresso nella modernità: dalle lotte del lavoro e le rivoluzioni del costume, alla costruzione delle autostrade, dal cinema e dalla TV al cambiamento del paesaggio. Molte delle immagini in mostra, provenienti da diversi archivi, sono scattate dai "lavoratori dell’immagine”, ovvero da oscuri fotografi di agenzia dell’epoca dei settimanali illustrati: artisti spesso anonimi, che il percorso espositivo mette accanto e a confronto con firme note e acclamate della fotografia contemporanea come Gianni Berengo Gardin, Fulvio Roiter, Cecilia Mangini, Federico Patellani, Caio Mario Garrubba, Pepi Merisio, Wanda Wultz, Tazio Secchiaroli, Ferruccio Leiss, Romano Cagnoni, Walter Mori, Bruno Munari, Italo Insolera, Italo Zannier, e tra gli stranieri i grandi Willian Klein, Alfred Eisenstaedt, Gordon Parks.


 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram