Chi ha paura del disegno? 3069 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/12/2018
A Milano, le case dei libri. Vendita, scambio e mostra, sul filo dell’arte
14/12/2018
L’universo in bottiglia. Ilaria Vinci si aggiudica l’ottava edizione del Menabrea Art Prize
14/12/2018
La casa sull'albero progettata dall'architetto Will Beilharz
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Chi ha paura del disegno?

   
 A Milano, il Museo del Novecento presenta una grande mostra dedicata alle opere su carta del ‘900 italiano della Collezione Ramo. Con più di cento opere, la straordinaria collezione privata milanese si svela al pubblico per la prima volta  
 
Chi ha paura del disegno?
pubblicato

"Chi ha paura del disegno?”. Il titolo, volutamente provocatorio, ironizza sulla scarsa considerazione riservata, in particolare in Italia, in ambiti collezionistici e non solo, al disegno. Il Museo del Novecento di Milano punta, infatti, su una coraggiosa esposizione di oltre cento opere su carta del XX secolo italiano provenienti dalla Collezione Ramo. Da Boccioni a Paolini, passando per Savinio, Fontana, Melotti, Rama, Castellani, Mauri, Agnetti, Mondino, Schifano, Pascali, Boetti, Salvo e molti altri. Lo scopo della collezione in mostra è testimoniare la grande importanza dell’arte italiana del secolo scorso promuovendo una cultura del disegno dal valore autonomo, al pari di pittura e scultura.
Se lasciamo parlare i disegni, si possono formare dei gruppi tematici basati su ciò che effettivamente troviamo nelle opere su carta, al di là di categorie storiche e stilistiche. Per questo la mostra si divide in quattro sezioni sotto forma di domande aperte: "Astrattismi?”, "Figurazioni?”, "Parole + immagini = ?” e, "E gli scultori?”. Sono le opere stesse a rispondere ai quesiti nati dall’associazione visiva di forme astratte e figurative di epoche diverse per metterle in dialogo tra loro.
I visitatori (domani l’apertura al pubblico) avranno l’occasione di apprezzare inediti e grandi capolavori che offrono una nuova lettura di artisti conosciuti soprattutto per la produzione su tela, come Cagnaccio di San Pietro, Tancredi, Gnoli, Burri, o per la scultura come Wildt, Marini, Consagra. Per alcuni artisti si è preferito esporre opere degli anni giovanili o la produzione tarda che svela aspetti molto interessanti e inediti. Ci sarà anche l’opportunità di vedere la produzione interessantissima di artisti come Rho, Munari o quella su carta di artisti noti per le installazioni con materiali poveri come Merz, Kounellis, Anselmo e Calzolari.
"Chi ha paura del disegno?” comprende anche il vivace e inaspettato intervento di Virgilio Villoresi che ha realizzato una video animazione in carta, sorta di omaggio onirico alla Collezione Ramo.

INFO
Opening: su invito
Chi ha paura del disegno?
dal 22 novembre 2018 al 24 febbraio 2019
Museo del Novecento Museo del Novecento
Piazza Duomo, 8 Milano
T. +39 02 884 440 61 / chihapauradeldisegno.it
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram