Le impalcature di Hong Kong 3069 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
23/01/2019
L’Africa di Sebastiao Salgado, in un caffe letterario di Reggio Emilia
23/01/2019
Aperto il nuovo bando di Italian Council. 621mila euro per l’arte contemporanea
22/01/2019
A Cremona il sindaco vieta i rumori. Via alle registrazioni del suono dei violini di Stradivari e del Guarneri
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Le impalcature di Hong Kong

   
   
 
Le impalcature di Hong Kong
pubblicato

Peter Steinhauer fotografa da anni l’architettura e il paesaggio urbano in continua trasformazione di Hong Kong. Per il progetto"Cocoons” Steinhauer ha immortalato una serie di edifici interamente avvolti da tessuti colorati, utilizzati per nascondere le impalcature in bambù con cui a Hong Kong si costruisce e ristruttura fin dai primi anni dell’800: "Il mio primo pensiero è stato che Christo e Jeanne-Claude fossero a Hong Kong per avvolgere gli edifici", ha affermato il fotografo americano raccontando del suo primo incontro con le strutture "Mentre viaggiavo in taxi fino al mio hotel, ho visto due o tre di questi edifici avvolti con questi colori diversi e ho capito che si trattava di una sorta di ristrutturazione, e non di un intervento artistico”. Coocons (che in inglese significa appunto bozzoli), è anche il titolo del libro pubblicato dalla casa editrice powerHouse Books e che potete trovare qui.

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram