Qualcuno vuole trasformare una villa palladiana in un ipermercato 3066 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/02/2019
Chi è Giorgio Barbero Corsetti, neodirettore del Teatro di Roma – Teatro Nazionale
19/02/2019
David Hockney racconta l’evoluzione delle immagini in un libro illustrato per bambini
19/02/2019
Scalare Machu Picchu con la sedia a rotelle? Da oggi si può, con Wheel the World
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Qualcuno vuole trasformare una villa palladiana in un ipermercato

   
   
 
Qualcuno vuole trasformare una villa palladiana in un ipermercato
pubblicato

Tra la miriade di fabbricati storici sparsi in tutto il territorio italiano, molti sembrano abbandonati a un destino nefasto. Veri gioielli d’architettura lasciati a subire gli effetti dell’incuria e del tempo, che potrebbero però essere messi al centro di nuovi progetti. Proprio in questi giorni, il Presidente di Italia Nostra della sezione di Treviso si è espresso a tal proposito avanzando l’ipotesi che questi luoghi incantevoli possano essere ceduti a privati per diventare, per esempio, ipermercati. 
E così, la prestigiosa Villa Emo, una delle ville palladiane costruita a partire dal 1558, è stata messa in vendita e ha già un possibile acquirente. Il progetto si ispira a due casi precedenti, che erano già stati al centro di accesi dibattiti: il Fondaco dei Tedeschi, gestito dal colosso LVMH e diventato oggi uno store di lusso; e l’ex Cinema Italia, che ospita un supermercato Despar. 
La proposta è stata accolta con grande disappunto dai maggiori vertici dell’associazione Italia Nostra, che confidano nel Mibac affinché si avvalga del diritto di prelazione e acquisti Villa Emo prima che lo facciano altri. (Daniela Pagliarini)
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram