Fino al 28.II.2019 - Gabriele Di Matteo, Looking for the monocrome - Annarumma Gallery, Na... 3075 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
23/03/2019
Un nuovo investitore per Wopart. Alberto Rusconi punta sulla fiera di Lugano
22/03/2019
Il Design Museum di Londra dedica una grande mostra a Stanley Kubrick
22/03/2019
André Aciman ha annunciato che presto uscirà il romanzo sequel di Call me by your name
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 28.II.2019
Gabriele Di Matteo, Looking for the monocrome
Annarumma Gallery, Napoli

   
  danilo russo 
 
Fino al 28.II.2019 - Gabriele Di Matteo, Looking for the monocrome - Annarumma Gallery, Napoli
pubblicato

La fantasticheria concettuale marinettiana emerge, come potenza simulata, dalle immagini monocromatiche di Gabriele di Matteo, dal pensiero che sgretola – onde poterle inseguire lungo la traiettoria tracciata dal mito futurista – le irritazioni nevrotiche di un linguaggio dadaista che si è iterativamente accumulato sovrapponendosi all’ideologia politica, alla produzione e alla provocazione dell’artista di Torre del Greco.
Si tratta di un linguaggio troppo a lungo compresso, soffocato nelle strettoie finalistiche di un'istituzione, sia pure avanguardistica, che ora cerca per sé una via di coagulo differente da quei fini istituzionalizzati in passato. Giacché, laddove l’arte emerge si presenzia nella sua assolutezza, si libera anche la fantasticheria e appare la ricchezza delle connessioni analogiche, la ricchezza delle combinazioni arbitrarie ed esperienziali.

null
Gabriele Di Matteo, Looking for the monocrome


Come Joseph Beuys ha creato l’opera Capri Battery, un progetto umoristico, associazione di un limone e una lampadina, così Gabriele di Matteo realizza tele gialle alimentate da profumatissimi limoni attraverso cavi color arancio, opere che innescano meccanismi di riflessione di matrice concettuale. Collage monocromatici, espropriati dal pensiero futurista, occupano le bianche pareti della galleria, lavori concettuali frutto di manipolazioni operate dal gesto, continuamente inseguito, da un controcanto dialettico che scompone e libera la volontaria esperienza di luce nell’abisso della negatività. Al tramonto della vita, uomini disegnati affogano i pensieri in un mare giallo, ritratti di donne dal profilo classico ricoperte di coriandoli tradiscono un certo erotismo, collage monocromatici formano avventure di parole. 
L'avventura del logos di Gabriele di Matteo fa presagire il pericolo di nuovi sistemi totalitari. Resta all’arte contemporanea il compito di agire modificando la struttura del reale trovando ispirazione nella natura.                                                  
Danilo Russo
Mostra visitata il 27 gennaio 2019

Dal 27 gennaio al 28 febbraio 2019 
Gabriele Di Matteo, Looking for the monocrome
Annarumma Gallery Via del Parco Margherita, 43 – 80121, Napoli 
Orari: dal martedì al venerdì, dalle 16 alle 19.30
Info: info@annarumma.net

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di danilo russo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram