Fino al 14.IV.2019 - Il disegno politico italiano, - Galleria AplusA, Venezia 3066 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
21/05/2019
Mibac: c'è il via agli elenchi dei professionisti dei beni culturali
21/05/2019
Stanco e malinconico. Il secondo ritratto di Leonardo da Vinci in mostra a Buckingham Palace
21/05/2019
Con i tutorial della British Library puoi realizzare il tuo manoscritto medievale
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 14.IV.2019
Il disegno politico italiano,
Galleria AplusA, Venezia

   
  Penzo + Fiore 
 
Fino al 14.IV.2019 - Il disegno politico italiano, - Galleria AplusA, Venezia
pubblicato

Una  curatela così lieve da scomparire nel concetto di organizzazione. Una curatela così incisiva da farsi opera. 
Il luogo deputato al corso per curatori di Venezia, la AplusA, diventa il contesto in cui far scattare una riflessione sulla natura stessa di questa pratica. 
Un tema da affrontare, quello spinosissimo e urgente della politica, che viene massimalizzato al punto da coinvolgere 42 artisti, un intero popolo da cui far emergere una visione dell’oggi che non ricalchi cliché predefiniti, che non sottolinei un’appartenenza politica ma che ne delinei confini talmente evanescenti da tradursi in una visione inevitabilmente distorta e parziale, vista la vicinanza temporale che presupporrebbe un’eccessiva curvatura del cristallino per essere realmente nitida. 
A dire della difficoltà insita nell’affrontare un periodo storico così liminale come quello in cui viviamo, privo di appigli semantici efficaci a spiegarci il flusso degli eventi, l’immagine del caleidoscopio benjaminiano e pile di quotidiani in statuaria attesa di un domani che li renda storia. 
Dice Benjamin: "Il corso della storia, così come si presenta sotto il concetto di catastrofe non può in realtà impegnare il pensatore più che un caleidoscopio in mano a un bambino, nel quale ad ogni rotazione l’intero ben ordinato rovina verso un ordine nuovo. L’immagine ha una sua fondata, buona correttezza. I concetti dei dominatori sono stati ogni volta gli specchi grazie ai quali è venuta a costituirsi l’immagine di un’”ordine”. Deve essere distrutto il caleidoscopio” [Walter Benjamin, Parco Centrale 1939, in: Sul concetto di storia, a cura di Gianfranco Bonola e Michele Ranchetti, Einaudi, Torino, 1997]. 

null
Rebecca Agnes, la mancanza di empatia fa paura, 2018, 2 Disegni A4 su carta, matite e pennarelli, 29,7 x 21 cm

Dicono Aurora Fonda, Sandro Pignotti e Francesca Fialdini - attraverso un allestimento installativo in cui pile di quotidiani chiusi e non usurati dall’occhio che legge connotano i volumi della galleria - che non è questione di leggere un flusso di notizie oggi ancora incomprensibili, ma di conservare questo flusso per farlo arrivare ad un domani in cui la distanza ne permetta la visione, e quindi l’interpretazione. 
Tante persone in grado di dire, munite della tecnica basilare per esprimersi con precisione narrativa attraverso l’immagine, ossia il disegno, quasi si sottraggono a un compito oggettivamente impossibile, quello di vedere nitidamente il presente. Tutta la mostra sembra allora ruotare intorno a questa ammissione di impotenza, ricca di visioni eterogenee che sembrano confermare il momento in cui il caleidoscopio distrugge un paesaggio visivo per ricomporne un altro, di cui però non si riescono ancora a definire i lineamenti.
Il modulo della burocrazia, l’A4 che può racchiudere solo uno spaccato di mondo costretto, diventa l’orizzonte con cui l’artista è chiamato a confrontarsi. A volte si forzano le dimensioni così come si tradisce la tecnica matrice della mostra: entrano altri medium nei 297 x 210 mm del foglio, si usano oli, stampe e polveri su carta vetrata. Si mescolano alle immagini caratteri tipografici di nuova invenzione e scritte da street art, per realizzare davvero l’esploso di un quaderno di appunti collettivo, spiazzante quanto acuto e disarmante in alcune sue declinazioni. 

Penzo+Fiore

Dal 19 gennaio al 4 aprile 2019
Il disegno politico italiano
A plus A Gallery
Calle Malipiero
San Marco 3073, Venezia
Info: info@aplusa.it

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Penzo + Fiore
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram