I capelli dell’imperatore tornano a casa 3073 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/03/2019
L’open day della Rome University of Fine Arts, per rilanciare San Lorenzo
19/03/2019
ARTOUR-O il MUST compie quindici anni e festeggia a Firenze, tra arte design e moda
19/03/2019
A Walk on the Wildside alla New York Public Library, con l'archivio di Lou Reed
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

I capelli dell’imperatore tornano a casa

   
   
 
I capelli dell’imperatore tornano a casa
pubblicato

Il National Army Museum di Londra ha acconsentito al rimpatrio di una serie di oggetti della sua collezione, resti umani, dopo una richiesta del ministro della cultura e del turismo dell'Etiopia.
L'ambasciata dello stato africano in Gran Bretagna, infatti, "accoglie con favore la decisione unanime dei Fiduciari del Museo Nazionale dell'Esercito inglese nel restituire ciocche di capelli appartenenti all'imperatore etiopico Tewodros II", ha riportato in una dichiarazione, continuando: "Per gli etiopi di tutto il mondo, poiché le ciocche di capelli rappresentano i resti di uno dei leader più venerati e amati del Paese, sarà un momento di euforia riaverli nel proprio territorio".
Il ritorno dei capelli dell’imperatore segue una serie di richieste dell'Etiopia per il rimpatrio oltre che di resti umani dei propri condottieri e guerrieri, anche di centinaia di manoscritti miniati, corone d'oro e altri manufatti che si dice siano stati rubati nel 1868 durante la campagna di conquista inglese nell’area del corno d’Africa.
Ma gli inglesi, ancora, hanno anche un contenzioso aperto con la Grecia per il ritorno dei marmi del Partenone ad Atene. Al quale però, finora, i sudditi della regina, hanno fatto resistenza. Chi la spunterà?

Fonte: Reuters

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram