Gio Ponti da sold out da Phillips 3064 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/05/2019
Party like an Architect. Gli studi di architettura di Napoli si presentano, con Camparisoda
20/05/2019
Spolverare la memoria. Le scuole di Roma ricordano le vittime del nazismo
20/05/2019
Manifesto per una Bauhaus viva più che mai. La mostra targata RUFA al Pastificio Cerere
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Gio Ponti da sold out da Phillips

   
   
 
Gio Ponti da sold out da Phillips
pubblicato

Phillips in collaborazione con la casa d'aste italiana Cambi ha messo all’incanto la collezione dall'appartamento Casa Lucano, progettato da Gio Ponti nel 1951. Con un totale di 30 lotti, la vendita della "Casa di Fantasia" ha realizzato un tutto esaurito, una white glove sale, per un totale di 1.9 milioni di sterline. La collezione rappresenta una pietra miliare nell'opera di Ponti e il suo approccio fortemente personale al design. È una celebrazione della collaborazione dell'architetto con altri artisti e artigiani, tra cui Piero Fornasetti, Edina Altara, Giordano Chiesa, tra gli altri.
Un collezionista fortunato ora possiede un'intera stanza dell'appartamento Casa Lucano, che è stata venduta per 295mila dollari, e probabilmente verrà ricreato nella casa del compratore. La stanza in questione è composta da pannelli a parete in radica di noce e radica, quattro applique, tre finestre interne, sei porte e un coperchio del radiatore. Ponti, Fornasetti, Edina Altara e Guido Gambone hanno lavorato su elementi stravaganti dello spazio. 
Due cassettiere di Ponti e Altara sono stati i lotti più venduti, recuperando rispettivamente 337mila e 250mila dollari. I bauli specchiati con i lati in radica di noce sono dipinti a mano con iconografia mitica. Inoltre, una lampada da parete di Ponti è stata venduta per 110mila dollari - oltre cinque volte la sua stima originale - e una serie di 285 tessere Fausto Melotti ha incassato 100mila dollari - oltre sei volte la sua stima iniziale. Alexander Payne, responsabile mondiale del design e vicepresidente europeo di Phillips dice: "È stato un momento davvero unico per questi collezionisti, per un breve momento, sono diventati parte di questo interno eccezionale e straordinario."

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram