“Time, Forward!” Alla V-A-C Foundation, Venezia 3057 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/07/2019
A settembre, a Roma apriranno le porte di una nuova Fondazione
19/07/2019
Addio a Mattia Torre, raffinato autore di teatro e tv, padre della serie Boris
19/07/2019
Il segreto di Stonehenge? Secondo un recente studio, era il lardo
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

“Time, Forward!” Alla V-A-C Foundation, Venezia

   
   
 
“Time, Forward!” Alla V-A-C Foundation, Venezia
pubblicato

A Venezia oggi, 11 maggio, apre al pubblico la mostra "Time, Forward!” alla V–A–C Zattere, spazio inaugurato nel 2017 e diramazione in laguna della V–A–C Foundation di Mosca.
"Time, Forward!” è un progetto di Omar Kholeif, Maria Kramar e V–A–C e, ha spiegato l’istituzione nel comunicato stampa, «si interroga sul concetto di tempo, sulla sua funzione e sul suo legame con
le nuove forme di consapevolezza, azione e visione del XXI secolo». Per questa riflessione sono stati invitati tredici artisti, che presentano tutti opere nuove commissionate per la mostra: Rosa Barba, Aleksandra Domanović, Valentin Fetisov, Joana Hadjithomas e Khalil Joreige, Daria Irincheeva, Alexandra Sukhareva, Christopher Kulendran Thomas in collaborazione con Annika Kuhlmann, Adam Linder, Haroon Mirza, Trevor Paglen, Walid Raad, James Richards, Kirill Savchenkov, Where Dogs Run.
«Il titolo – ha aggiunto la Fondazione - 
è anche un rimando ironico al rivoluzionario slogan sovietico del XX secolo. "Time, Forward!” diventò un romanzo, un film e un brano musicale famosi, ampiamente utilizzati per decenni e ancora oggi molto conosciuti in Russia. Se in origine l’espressione proponeva una visione ottimistica e progressista dell’accelerazione, la mostra si pone in modo più critico rispetto alla celebrazione della velocità e della compressione del tempo nell’epoca digitale».
«”Time, Forward!” - ha proseguito V-A-C - presenta nuove opere commissionate ad artisti internazionali, emergenti e affermati, che si sono incontrati a Venezia agli albori del progetto per parlare della propria concezione del tempo, e della rapidità e della 
portata del turnover di conoscenze che avviene nel mondo contemporaneo, rapportandosi alle posizioni e alle idee dei colleghi. Se le nostre esistenze sono inondate da immagini, tweet e informazioni più o meno veritiere, è possibile adottare strumenti o posizioni di resistenza che ci aiutino a migliorare le nostre condizioni di vita?».
Per approfondire questi interrogativi, parallelamente alla mostra, prenderà vita un ricco programma pubblico con la partecipazione di Emilio Fantin, Silvia Federici, Adelita Husni-Bey, M¥SS KETA, Diego Marcon, Paolo Patelli, Alessandro Pomarico / Free Home University, Michele Rizzo, Davide Sisto, Strasse, Ines Testoni, The Feminist De-Colonial Collective + The Provisory Anti Fascist Committee of Venice, Barbara Toma e ∞OS. (Silvia Conta)


Rosa Barba, Aleksandra Domanović, Valentin Fetisov, Joana Hadjithomas e Khalil Joreige, Daria Irincheeva, Alexandra Sukhareva, Christopher Kulendran Thomas in collaborazione con Annika Kuhlmann, Adam Linder, Haroon Mirza, Trevor Paglen, Walid Raad, James Richards, Kirill Savchenkov, Where Dogs Run
"Time, Forward!”
Un progetto di Omar Kholeif, Maria Kramar e V–A–C
Dall’11 maggio al 20 ottobre 2019
V–A–C Zattere
Dorsoduro 1401, Venice
Orari: lunedì, martedì e dal giovedì alla domenica, dalle 12 alle 20 (mercoledì chiuso)
www.v-a-c.ru

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram