Gli Impressionisti e non solo da Christie's 3087 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/05/2019
Party like an Architect. Gli studi di architettura di Napoli si presentano, con Camparisoda
20/05/2019
Spolverare la memoria. Le scuole di Roma ricordano le vittime del nazismo
20/05/2019
Manifesto per una Bauhaus viva più che mai. La mostra targata RUFA al Pastificio Cerere
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Gli Impressionisti e non solo da Christie's

   
   
 
Gli Impressionisti e non solo da Christie's
pubblicato

Christie’s ha inaugurato stasera la stagione delle aste primaverili di New York presso la sua sede del Rockefeller Center con una vivace vendita serale di opere di Impressionisti e Arte Moderna che ha raccolto 399 milioni di dollari - superando di gran lunga la bassa stima di 287,5 milioni. Dei 63 lotti offerti, 54 sono stati venduti e sono stati realizzati nuovi record d'asta per opere di Balthus e Pierre Bonnard.
La vendita è stata guidata dagli ottimi risultati della vendita della collezione dell’editore S.I. Newhouse, di cui cinque pezzi hanno raccolto 100,1 milioni, più di un quarto del totale della vendita. 
Il momento più caldo è stato quello della vendita dell’opera di Cézanne, Bouilloire et fruits (1888-90), che è stata stimata nella regione di 40 milioni aggiudicata ad un cliente al telefono dall’Oriente a 52 milioni. Altri lotti offerti stasera dalla collezione di Newhouse comprendevano il paesaggio di Van Gogh, Arbres in the jardin de l'asile, dipinto a Saint Rémy nel 1889, che era stimato nella regione di 25 milioni. Le offerte sono state aperte a 17 milioni e il lavoro è stato seguito da almeno cinque offerenti telefonici prima di essere aggiudicato a 33 milioni, o 40 milioni di dollari incluse le tasse. 
Buoni ma non buonissimi i risultati per la Testa in pietra calcarea di Amedeo Modigliani (circa 1911-12), con un valore tra 30 milioni e 40 milioni. Le offerte sono state aperte a circa 22 milioni e sono salite a 30 milioni per un'offerta telefonica. Il prezzo finale con premio è stato di 34,3 milioni.
Un nuovo record d'asta è stato stabilito per il lavoro di Balthus, Thérèse sur une banquette (1939), venduta per 19 milioni di dollari. Il prezzo è stato più del doppio del precedente record di un'opera dell'artista realizzato da Christie's New York nel novembre 2015 con la vendita per 9,9 milioni di dollari di Lady Abdy (1935). Record anche per Bonnard, Une terrasse à Grasse (1912) è passato di mano per 16 milioni, 19,6 milioni con premio, ben al di sopra del precedente record di 11,6 milioni di dollari. (RP)

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram