La Collectors Night a Pietrasanta 3087 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/07/2019
A settembre, a Roma apriranno le porte di una nuova Fondazione
19/07/2019
Addio a Mattia Torre, raffinato autore di teatro e tv, padre della serie Boris
19/07/2019
Il segreto di Stonehenge? Secondo un recente studio, era il lardo
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

La Collectors Night a Pietrasanta

   
   
 
La Collectors Night a Pietrasanta
pubblicato

La Collectors Night giunge alla sua quarta edizione e domani, 6 luglio, andrà in scena a Pietrasanta.  L’evento, iniziando nel tardo pomeriggio, animerà questo antico borgo toscano a due passi dal mare della Versilia, come un’unica grande performance a cielo aperto. La Collectors Night è un esempio di fare squadra nell’ottica di unire: ormai da quattro anni lavorano insieme per realizzarla una decina di gallerie, riunite ed associate sotto l’egida della Angamc, Associazione Nazionale Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea.
Incontro Claudio Francesconi, da quest’anno coordinatore delle dieci gallerie, e direttore di una di queste, la Futura Art Gallery: «Le gallerie che hanno organizzato la Collectors Night appartengono tutte all’Angamc. Mi piace sottolineare, però che c’è un movimento che sta dietro a questo evento principe che lo prepara e lo supporta.
Volevamo, inoltre, dare una garanzia importante di qualità sia dell’organizzazione: ci serviva in primis distinguere chi fa oggi un lavoro strettamente legato alla realtà professionale della galleria d’arte, per cui abbiamo stabilito che questo fosse l’appartenenza all’Angamc come garanzia di serietà e professionalità».
«La galleria Futura - mi dice Francesconi - è una realtà giovane che si muove prevalentemente sull’astratto e sull’astratto geometrico ma senza porsi gabbie con una programmazione sia storica che di promozione di nuovi artisti. Per la Collectors Night la galleria Futura propone una personale di Angelo Bozzola, artista che ha aderito al movimento arte concreta, con opere dagli anni ‘50 agli anni ‘70, insieme a una performance, in programma alle 22, di Robert Gligorov, con cinque interpreti, intitolata Second Skin e dedicata al tema del razzismo».
Proseguendo questa anteprima nelle gallerie che stanno allestendo arriviamo da Marco Rossi Arte Contemporanea, dove incontro il suo direttore, Maurizio Trinci: «La galleria Marco Rossi propone un lavoro inedito di Valerio Berruti, Tracce, una serie di opere realizzate anni fa che vengono presentate per la prima volta. Incisioni con acqua ad alta pressione su lastra d’acciaio e, esclusivamente per la mostra di Pietrasanta, una serie di disegni tracciati su carta che fanno intravedere la parte in acciaio sottostante».
In via Garibaldi 30 si arriva a una delle due sedi pietrasantine della Galleria Susanna Orlando. Incontro qui Susanna Orlando, figlia d’arte e storica gallerista, mentre allestisce insieme all’artista Pino Deodato l’installazione site-specific: La cura in una stanza, con il coinvolgimento di Fondazione Telethon: «Il titolo La cura in una stanza perché abbiamo pensato all’importanza delle stanze come luoghi di guarigione, che siano stanze dove si trova l’arte (lo studio d’artista, la galleria, la casa privata ) o un ambulatorio, sono sempre stanze, luoghi in cui si entra con una sensazione e si esce con un’altra».
Poco più in fondo, sempre in via Garibaldi, si arriva alla galleria di Barbara Paci, altra storica rappresentante delle galleriste italiane. Qui la collettiva Consonanze. Da Arturo Martini ad Aron Demetz. 1932 - 2019, a cura di Alessandra Belluomini Pucci, direttrice dalla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Viareggio: «Una mostra storica - mi racconta Barbara Paci - che sin da tempo avevamo in cantiere ma che era diventata anche una necessità, la necessità di provare che la Versilia tutta è stata un luogo dove grandi scultori fin dal 1930 (la prima opera che abbiamo in mostra è del 1930, di Arturo Martini), ha dato un substrato fecondo a tutta la scultura degli ultimi due secoli, valorizzando anche  artigiani  e un territorio  che ancora vive di tutto questo e, soprattutto, dando vita anche alle nuove generazioni di scultori».
Si arriva, poco distante, alla galleria Paola Raffo Arte Contemporanea, qui la personale di Matteo Ciardini, Architetture in caratteri naturali, a cura di Lorenzo Belli. Matteo Ciardini è un giovane artista che vive fra la Versilia e Parigi. Paola Raffo ne espone opere che riguardano architetture abbandonate incontrate sul territorio, vecchi silos o capannoni industriali». 
Arriviamo a una delle due gallerie di via del Marzocco: quella di Antonia Jannone, storica gallerista milanese dal 1977, che da poco ha aperto questo spazio a Pietrasanta.
«A Pietrasanta arriviamo con l’intenzione di proseguire l’idea di base, finalità e tradizione della galleria di Milano di accomunare l’arte con l’architettura e il design. Qui esponiamo, infatti, "Disegni di architettura”, bi-personale di Alessandro Busci e Michele De Lucchi, architetti-artisti accomunati dalla presenza fondamentale della natura nelle loro opere». Basta uscire da questa realtà per affacciarsi, dopo pochi passi, su Accesso Galleria, avendo la sensazione di trovarsi esattamente in un’altra dimensione: qui il fascino di un allestimento scenografico delle sculture realizzate in cartone pregiato di Warren King, dove Brad Bruebecker, direttore della galleria, mi racconta la sua voglia di cercare sempre delle opere e delle creazioni particolari. 
Le ultime tre gallerie che partecipano alla Collectors Night fanno proseguire il percorso di visita appena fuori le mura. Giovanni Bonelli ci accoglie nella sede di Pietrasanta della sua galleria e ha deciso, per l’evento di quest’anno, di fare una mostra dedicata a Salvo.
Lungo la strada che appena fuori dal centro riporta verso la Versilia c’è l’ultimo spazio di questa Collectors Night 2019, dove si trovano Etra Studio Tommasi e la Galleria Poggiali. In Etra Studio Tommasi, Francesca Tommasi, presenta la personale Come in cielo di Sonja Quarone, a cura di Stefano Morelli. A fianco si apre la Galleria Poggiali: «Come Galleria Poggiali - mi racconta Lorenzo Poggiali - abbiamo scelto di puntare, per la Collectors Nigth, su due artisti che hanno avuto una esplosione evidente di successo e riconoscimenti a livello istituzionale: Luca Pignatelli e Fabio Viale, sui quali la galleria ha investito molto». (Milene Mucci)

Collectors Night, IV edizione
Pietrsanta (LU)
6 luglio 2019
www.legalleriedipietrasanta.com

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram