La Collezione Sandretto a Palazzo Biscari, Catania 3086 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/07/2019
A settembre, a Roma apriranno le porte di una nuova Fondazione
19/07/2019
Addio a Mattia Torre, raffinato autore di teatro e tv, padre della serie Boris
19/07/2019
Il segreto di Stonehenge? Secondo un recente studio, era il lardo
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

La Collezione Sandretto a Palazzo Biscari, Catania

   
   
 
La Collezione Sandretto a Palazzo Biscari, Catania
pubblicato

Nella storica cornice di Palazzo Biscari inaugura oggi, 8 luglio, il progetto espositivo Opere della Collezione Sandretto Re Rebaudengo a Palazzo Biscari, a cura di Ludovico Pratesi e Pietro Scammacca, che porta a Catania una selezione di opere della collezione piemontese in due eventi espositivi collocati su due piani della residenza nobiliare siciliana: l’installazione ambientale di Alicja Kwade WeltenLinie (fino al 24 agosto) prodotta per la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo in occasione della 57esima Biennale di Venezia e la collettiva "La stanza analoga" (fino al 7 settembre), con opere di Ludovica Carbotta, James Casebere, Roberto Cuoghi, Flavio Favelli, Katharina Fritsch, Anna Gaskell, Dominique Gonzalez-Foerster, Douglas Gordon, Pierre Huyghe, Louise Lawler, Renato Leotta, Sherrie Levine, Katya Novitskova, Tony Oursler, Philippe Parreno, Nicolas Party, Paul Pfeiffer, Laure Prouvost, Magali Reus e David Shrigley.
L’installazione di Alicja Kwade occupa l’intero Salone delle Feste e evoca un labirinto vegetale che fino alla metà del diciannovesimo secolo serviva da giardino pubblico della città di Catania: «una composizione di specchi e strutture in acciaio – ha spiegato l’organizzazione - che dà vita ad un ambiente abitato da ambigui rispecchiamenti in cui gli oggetti si moltiplicano e sembrano entrare in movimento, trasformando lo spazio in materia temporale. […] In questo contesto, l’opera diventa una sorta di "macchina barocca” che riconfigura il rapporto dello spettatore con la realtà: in dialogo con gli specchi del Salone delle Feste e i trompe l’oeil che affrescano le pareti, l’installazione di Kwade immerge il visitatore in una percezione caleidoscopica e labirintica».
La stanza analoga, invece, parte, concettualmente, dalla stanza del palazzo detta "del Don Chisciotte” perché affrescata con scene raffiguranti le avventure del personaggio di Cervantes. La stanza, tuttavia, rimane inaccessibile al visitatore, con lo scopo di creare quello sfasamento sulla cui linea si muove l’intero progetto espositivo: «La mostra – ha spiegato il comunicato stampa - riunisce 20 artisti della Collezione di diverse generazioni, che hanno messo in atto con le loro ricerche una critica della rappresentazione attraverso linguaggi e medium diversi. Ispirandosi a dispositivi narrativi reperibili nel romanzo di Cervantes — come la critica dell’autorevolezza e il concetto di autenticità — le opere esplorano diverse strutture di significato, mettendo in questione la legittimità del sapere e della verità. Come Don Chisciotte, gli artisti si muovono lungo la linea sottile che separa la realtà dalla finzione: "alienati nell’analogia”, diventano "i giocatori disordinati dello Stesso e dell’Altro”, per adottare le osservazioni condotte da Michel Foucault sul personaggio di Cervantes». 
L’intero progetto è realizzato grazie a una collaborazione tra la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e UNFOLD e unisce la vocazione della Collezione Sandretto a collaborazioni con musei e enti culturali dall’Italia a Paesi europei ed extra-europei (dalla Norvegia al Giappone fino all’Ecuador, per citare solo alcuni esempi) e la mission dell’associazione no-profit UNFOLD, fondata nel 2017 da Pietro Scammacca e con sede a Palazzo Biscari: «ideare e produrre mostre di arte contemporanea e progetti site-specific in luoghi di interesse storico-artistico siciliani». (Silvia Conta)


Opere dalla Collezione Sandretto Re Rebaudengo a Palazzo Biscari
A cura di Ludovico Pratesi e Pietro Scammacca
---
Alicja Kwade 
WeltenLinie
Dall’8 luglio al 24 agosto 2019
---
Ludovica Carbotta, James Casebere, Roberto Cuoghi, Flavio Favelli, Katharina Fritsch, Anna Gaskell, Dominique Gonzalez-Foerster, Douglas Gordon, Pierre Huyghe, Louise Lawler, Renato Leotta, Sherrie Levine, Katya Novitskova, Tony Oursler, Philippe Parreno, Nicolas Party, Paul Pfeiffer, Laure Prouvost, Magali Reus e David Shrigley.
La stanza analoga
Dall’8 luglio al 7 settembre 2019

Palazzo Biscari
Via Museo Biscari 10, Catania 
Opening: 8 luglio 2019
Orari: tutti i giorni, dalle 7.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00
www.palazzobiscari.com, info@palazzobiscari.com

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram