In Lombardia, un’antica centrale liberty si anima con l’intelligenza artificiale 3086 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/07/2019
A settembre, a Roma apriranno le porte di una nuova Fondazione
19/07/2019
Addio a Mattia Torre, raffinato autore di teatro e tv, padre della serie Boris
19/07/2019
Il segreto di Stonehenge? Secondo un recente studio, era il lardo
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

In Lombardia, un’antica centrale liberty si anima con l’intelligenza artificiale

   
   
 
In Lombardia, un’antica centrale liberty si anima con l’intelligenza artificiale
pubblicato

A Trezzo sull’Adda, l’intelligenza artificiale anima la centrale interattiva di Enel Green Power. La mostra, realizzata da Dotdotdot in collaborazione con Storyfactory per lo storytelling, prende luogo in un’architettura eclettica del 1906. 
L’intento è quello di spiegare le energie pulite in maniera ludica, con una mostra immersiva e interattiva. All’interno dell’antica centrale Taccani, progettata dall’architetto Gaetano Moretti, i visitatori incontreranno degli avatar che interagiranno con loro, spiegando e rispondendo a domande. Gli avatar sono stati ideati dal team di Dotdotdot, lo studio multidisciplinare milanese fondato nel 2004, attivo nella ricerca e sperimentazione legata alle tecnologie digitali e allo sviluppo di sistemi integrati. 
«L’intelligenza artificiale che sta dietro agli avatar può rispondere in maniera più o meno semplificata a seconda che i visitatori siano scolaresche oppure adulti», ha affermato Laura Della Motta, cofondatrice di Dotdotdot. Le voci utilizzate, ha spiegato Nicola Ariutti, sviluppatore informatico di Dotdotdot, non sono quelle digitali ma quelle di attori, perché «la vera voce umana è difficile da ricreare» e gli stessi suoni degli elementi non sono campionati, ma generati da un algoritmo che li sintetizza in tempo reale, adeguandosi al contesto. 
L’allestimento è creato per potersi replicare e adattare alle altre sedi d’Italia di Enel Green Power, la società del gruppo Enel che ha come core business proprio le energie pulite raccontate nella mostra. (Veronica Cimmino

In alto: foto di Filippo Bamberghi
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram