fino al 19.X.2003 - X Biennale Internazionale di Fotografia - In Natura - Torino, Palazzo ... 3092 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/10/2018
Dopo 25 anni la statua di Zeus in trono torna a Baia
20/10/2018
Notturni da Chopin a Carlo Mattioli. All’Auditorium di Parma, concerto dedicato all’artista
20/10/2018
Il Sub-Marine di Giusva Pecoraino approda a Palermo

+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 19.X.2003
X Biennale Internazionale di Fotografia - In Natura
Torino, Palazzo Bricherasio / FIF

   
 300 immagini, 2 sedi espositive, 37 artisti affermati ed emergenti. Per una nuova edizione della Biennale incentrata sul tema della natura. Un’indagine sul rapporto tra contemporaneità ed ambiente. Tra meraviglie ed incanti, contraddizioni, abusi ed orrori… Sonia Gallesio 
 
pubblicato
Curata da Anna Detheridge ed interamente dedicata alla natura, questa decima edizione della Biennale è ospitata da due differenti spazi espositivi. A Palazzo Bricherasio sono allestite le sezioni Giovani Autori Italiani e Panorama Internazionale, mentre presso la sede della FIF è raccolta un’ampia selezione di opere di Pablo Balbontin Arenas, Franca Chiono e Michele Dantini, dal titolo I Paesaggi della Biodiversità.
Lo stretto e controverso legame tra l’ambiente e la civiltà contemporanea rappresenta un argomento quanto mai attuale. Gli artisti partecipanti sono stati invitati a riflettere su tutto ciò che ruota intorno al vasto ‘concetto’ di natura:X biennale Daniel & Geo Fuchs alcuni ne hanno celebrato la bellezza, l’armonia e la molteplicità; altri hanno documentato gli orrori perpetrati dall'uomo.
Il lavoro di Claudia Losi si spinge oltre la mera rappresentazione fotografica: impresse a caldo su ampi rettangoli di tela, le immagini in bianco e nero di un allevamento di trote in disuso fanno da sfondo alle fasi di un’ipotetica deriva dei continenti, ricamate con filo bianco (Marmagne, 1999).
Quello di Elisa Scaramuzzino e Andrea Pavesi è un viaggio attraverso l’Italia, paese di meraviglie ma anche teatro di infiniti scempi. In Trash in Italy (2001) strutture abusive abbandonate si stagliano contro il cielo, consumistiche cattedrali di cemento che non verranno mai terminate.
X biennale Full moon arondine 2001 Darren AlmondCon Inabitanti (2003) Tancredi Mangano palesa le tracce di un insediamento nomade nella periferia milanese; l’opera di Antonin Kratochvil indaga le diverse correlazioni tra progresso e degrado territoriale fornendo prova di disboscamenti, commerci illegali di animali esotici, distese di rifiuti.
Il tema della morte è di facile inserimento praticamente in ogni contesto: in Love is colder than death (2002) di Enzo Umbaca una bara di ghiaccio si scioglie lentamente ma inesorabilmente, in mezzo alla vegetazione boschiva.
L’incubo di Chernobyl rivive in Atomic Love (2002) di Ilya Chichkan e Piotr Wyrzykowski, così come nelle sconvolgenti inquadrature di Sleeping Princes (Chichkan, 1994), estremo rimando ai feti mai nati di quelle donne di Kiev che scelsero, o non poterono, abbandonare le zone contaminate.
Gli scatti appartenenti alla serie Familiar british wild life di Clive Landen (1994) mostrano i cadaveri devastati di innumerevoli animali periti nella campagna inglese a causa di un’epidemia di afta: una volpe dal corpo lacerato, un riccio il cui intestino X biennale serie The abyss 2001 Clive Landen è srotolato sul terreno, cumuli di carcasse, lunghe file di ciò che resta di bestie bruciate.
Eco di una natura vecchia anche più di trecento anni, le grottesche immagini di Daniel & Geo Fuchs sono frutto di una singolare ricerca condotta nei musei di scienze naturali, nelle sale per le autopsie e negli obitori. Conservati in formalina in contenitori dei quali non si avverte la presenza (Conserving, 1998), rettili dalle squame coloratissime e bianchi cuccioli pelosi sembrano vivere ancora, e riflettere un’insolita luce…

articoli correlati
Edizione 2001: IX Biennale Internazionale di Fotografia, Border Stories
Milano, Photology: Daniel & Geo Fuchs. For Your Eyes Only
Prato, Dryphoto arte contemporanea: Tancredi Mangano. In superficie

sonia gallesio
mostra visitata il 6 settembre 2003


X Biennale Internazionale di Fotografia
In Natura. Tra ossessione e distrazione, geografia e ambiente
Torino, Palazzo Bricherasio, via Lagrange 20 (ingresso via Teofilo Rossi) tel. +039 011 57.11.811
dal 5 settembre al 12 ottobre 2003
sezioni: Giovani Autori Italiani (I piano) e Panorama Internazionale (II piano)
orari: tutti i giorni, 11.00–23.00; lunedì 15.00-23.00
ingresso: intero € 6,50; ridotto € 4.50
Fondazione Italiana per la Fotografia, via Avogadro 4 tel. +039 011 54.65.94
dall’11 settembre al 19 ottobre 2003
sezione: I Paesaggi della Biodiversità
orari: da martedì a venerdì, 16.00-20.00; sabato e domenica 10.00-20.00; lunedì chiuso
ingresso: intero € 6,00; ridotto € 4,50
biglietto cumulativo per entrambe le sedi: intero € 10,00; ridotto € 7,50
catalogo: Edizioni Fondazione Italiana per la Fotografia, prezzo di copertina € 35,00 - www.palazzobricherasio.it; www.fif.arte2000.net


[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Sonia Gallesio
vedi calendario delle mostre nella provincia Torino
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Anna Detheridge, Antonin Kratochvil, Claudia Losi, Dem, Enzo Umbaca, Franca Chiono, Michele Dantini, Piotr Wyrzykowski, Rossi, Sonia Gallesio, Tancredi, Tancredi Mangano
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram