fino al 2.XI.2003 - Gianni Ansaldi - Sorrise l’attaccapanni, infame, sugli aranci - Geno... 3094 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/12/2018
Stranger Things, dalla serie tv al videogioco in 16-bit
18/12/2018
Oscar 2019: Dogman fuori dalle nomination come miglior film straniero
17/12/2018
Scoperta in Egitto la tomba di un alto sacerdote, perfettamente conservata dopo 4mila anni
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 2.XI.2003
Gianni Ansaldi - Sorrise l’attaccapanni, infame, sugli aranci
Genova, Libreria Feltrinelli

   
 Messaggi surreali e coloratissimi. Cartoline dall'assurdo, nate dalla fantasia irriverente di un attore-pittore con trascorsi dal cabaret al cinema dei Vanzina. Per comunicare le inquietudini della contemporaneità. Con una buona dose di ironia… Valentina Caserta 
 
pubblicato
Gianni Ansaldi ha una storia curiosa. Per chi ha da poco superato la trentina, fa parte del mondo dell'adolescenza e forse della nostalgia: il cinema giovanilistico degli anni Ottanta,Il tempo delle mele, Sposerò Simon Le Bon, ma soprattutto Sapore di mare di Carlo Vanzina. Un must del cinema popolare italiano, dove Ansaldi è il titubante fidanzato di Isabella Ferrari.
La sua carriera di attore e cabarettista prosegue fino alla scelta di ritirarsi dalle scene: Gianni Ansaldi_Kiki4_printing-digitale-su-pittura-acrilica oggi si dedica alle arti visive, mantenendo viva un'attenzione lucida, ironica, partecipe per le suggestioni pop della cultura mediatica. I miti e i micromiti generazionali, le contraddizioni e i paradossi della vita contemporanea e la loro rappresentazione nei mezzi di comunicazione: un'attenzione che ritroviamo nei suoi lavori più recenti.
Giochi di parole e immagini, tecniche miste (in genere stampe digitali su pitture acriliche) che scandiscono la realtà, la sezionano, la riassumono con parole chiave e ne sovvertono gli schemi: iperrealtà che creano dimensioni assurde, mondi d'ironia appena oltre la dimensione percepita, forse possibili. Puntualizzati dalle didascalie scritte su biglietti porti dalla mano dell'autore, che ricorrono come leitmotiv prepotenti aGianni Ansaldi_Alaguerre_printing-digitale-su-pittura-acrilica ricordarci che esiste un deus ex machina, a proporci una possibile alternativa e insieme un filo d'Arianna per ritornare al reale. Surreale e divertente, Ansaldi propone un universo concettuale riferito al dadaismo di Christian Tzara, interpretato attraverso la cultura di oggi e i nuovi strumenti.
Interessante anche la collaborazione con lo scrittore Giampiero Orselli, dalla quale è nato il libro Le parole di Giampiero Orselli per le fotografie di Gianni Ansaldi, Edito da Libero di scrivere.

articoli correlati
Clearco e Paolo T.
Barbantini allo Spazio Zebra
Rebis Lab
Lodola a Genova

valentina ottone caserta
mostra visitata il 20 ottobre 2003


Libreria FELTRINELLI
Via XX Settembre 231/233 R, Genova
Tel. 010.540830-5704818
Orari: da lunedì a sabato: 9.00-19.30, domenica 10.00-13.00/15.30-19.30
Ingresso libero
http://www.ansaldi.it/


[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Valentina Caserta
vedi calendario delle mostre nella provincia Genova
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

1 commento trovato 

27/10/2003
martello
Arnold, il regazzino di colore, un mito di tutti quelli come me nati nei primi anni '80, (in realtà non un bambino ma un' adulto affetto da nanismo), finisce a fare il parcheggiatore a Long Island e Gianni Ansaldi si da' alle arti visive.

Il Papa fa una featuring con i Luna Pop e parte per un tour mondiale che lo terra lontano dai fedelissimi per qualche mese.

Montezemolo chiede ufficialmente a Bruno Vespa di fare un test sulla nuova Ferrari F 2004, il bolide rosso che gareggierà nel prossimo campionato mondiale.

Exib art, decide di riservare i suoi spazi solo a notizie veramente degne di nota e abbandona la politica del " mettiamo pure questa che tanto c' è spazio".


Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram