fino al 8.V.2004 - Alex Pinna - Cose - Modena, Galleria San Salvatore 3081 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/05/2019
Manifesto per una Bauhaus viva più che mai. La mostra targata RUFA al Pastificio Cerere
18/05/2019
Ai Weiwei mette a dura prova la Kunstsammlung di Dusseldorf
17/05/2019
Artists Development Programme 2019. Tra i vincitori del concorso anche Pamela Diamante
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 8.V.2004
Alex Pinna - Cose
Modena, Galleria San Salvatore

   
 Esserini filiformi sospesi su lune giganti o racchiusi all’interno dei propri gusci si manifestano attraverso diversi materiali. Un universo di «cose» delicate dal sapore fiabesco e melanconico. E la sera dell’inaugurazione è successo che… Francesca Pagliuca 
 
pubblicato
Piccoli oggetti, esili e delicate forme, varie «cose» abitano gli spazi della galleria. Alex Pinna per questa personale ha presentato sculture in bronzo e in terracotta, dipinti, opere in corda intrecciata. Gli spazi della galleria si popolano così di delicate presenze oggettuali, protagoniste le tipiche figure pinniane, ossia esserini filiformi, spesso con braccia e gambe lunghissime ed il naso appuntito. Questi organismi danno vita a piccole narrazioni: appollaiati su lune giganti attendono in solitudine chissà cosa, si svelano e si celano agli sguardi avvolti nei propri gusci, si bloccano sul ciglio di un precipizio in enigmatica attesa. E la grande capacità di Alex Pinna (Imperia, 1967) è alludere a sentimenti profondissimi attraverso cose semplici, materializzando il proprio mondo poetico, ironico e melanconico, con elegante levità.
Le opere scultoree, integrate nello spazio secondo un’accurata regia installativa, riescono a configurare per i fruitori un percorso emotivo e sensoriale, alla ricerca di un dialogo diretto, quasi empatico. All’interno della prima sala della galleria i piccoli esserini pinniani sono alle prese con delle lune giganti, sospese al soffitto o poste sul pavimento; attraverso tali presenze Pinna distilla suggestive metafore visive che raccontano con candore il labile e mutevole rapporto tra l’io ed il mondo, tra l’uomo ed il contesto che lo accoglie. Lo sguardo non può che caricarsi di stupore, raccogliere l’incanto e la suggestione delle forme, la complicità della fiaba e del gioco.
Alex Pinna - (coccio blu)
Nella relazione tra le opere e lo spazio è l’attenzione a leggere ogni dettaglio ad assumere una singolare valenza poetica: che l’occhio preferisca soffermarsi sulla bellezza della particolare inclinazione dell’ombra di una scultura o indugiare tra i delicati passaggi tonali delle tele bianco su bianco poco importa, ciò che conta è entrare in alchemica sintonia con questo immaginifico mondo senza riserve, in una sorta di gioco, o meglio tacita complicità, tra artista e pubblico.
Sempre in un clima ludico, Pinna ha coinvolto tre critici -Norma Mangione, Ivan Quaroni ed Alberto Zanchetta- il giorno dell’inaugurazione. Quali le regole? Costretti a vedere la mostra solo un’ora prima della vernice i tre critici hanno scritto in modo estemporaneo sulle pareti della galleria le suggestioni nate dai lavori dell’artista. Come dire… che le parole si adeguino alla levità delle forme, o meglio che il gioco regni su ogni cosa laddove anche il critico, nelle vesti di bambino monello, inizia ad imbrattare le pareti.

articoli correlati
La giovane arte Alex Pinna
Cosa Arcana e Stupenda
Alex Pinna- Muovi bene il tuo pensiero
Scultura di oggi nelle rocce di Romagna
Alex Pinna- Conta su di me
Kids are us
Dizionario della giovane arte italiana 1
L’isola che non c’è arte come sindrome di Peter Pan

francesca pagliuca
mostra vista il 3 aprile 2004


Alex Pinna-Cose
Interventi critici di Norma Mangione, Ivan Quaroni ed Alberto Zanchetta.
Modena, Galleria San Salvatore, Via Canalino 31 (41100), per info: +39 059244943 , mail to: sansarte@tiscalinet.it , www.galleriasansalvatore.it  
orario: mercoledì, venerdì,sabato dalle 17.30 alle 19.30, biglietti: ingresso libero


[exibart]

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Francesca Pagliuca
vedi calendario delle mostre nella provincia Modena
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Alberto Zanchetta, Alex Pinna, Francesca Pagliuca, Ivan Quaroni, Norma Mangione
 

3 commenti trovati  

04/05/2004
Capo
Cosa avrebbe voluto scrivere con la bomboletta?
Cosa ne pensa di Pinna?


03/05/2004
a. zanchetta
per scrivere avevo chiesto una bomboletta spray ma (purtroppo) mi hanno dato solo una matita...

03/05/2004
Capo
Non ho visto la mostra ma conosco l'artsita e credo di poter dire che sia uno degli scultori più interessanti in circolazione.
Che ne pensate???
Ciao Alex


Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram