resoconti - Premio Celeste 2005 - Siena, Magazzini del Sale 3061 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/05/2018
Parte la campagna per finanziare il documentario dedicato alla Signora Ceppo di Twin Peaks
25/05/2018
L'ex produttore Harvey Weinstein si è consegnato alla Polizia di New York
25/05/2018
Online su Google, il museo digitale dedicato a Frida Kahlo
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

resoconti
Premio Celeste 2005
Siena, Magazzini del Sale

   
 Secondo round per Premio Celeste. Distinto in due sezioni, pittura figurativa e pittura mediale. E stavolta con quattro vincitori. I 60 finalisti in mostra non più a San Gimignano ma a Siena... sara paradisi 
 
pubblicato
Premio Celeste ha cambiato sede; non più la Galleria Albero Celeste di San Gimignano come lo scorso anno, bensì i locali dei Magazzini del Sale in Palazzo Pubblico a Siena, location suggestiva e prestigiosa, ma insufficiente come ampiezza per un’agevole collocazione delle opere.
Steven Music, titolare della Galleria Albero Celeste, e Gianluca Marziani, curatore dell’evento, hanno suddiviso gli artisti in due sale sulla base di quattro categorie: pittura figurativa, pittura figurativa studente, pittura mediale e pittura mediale studente. Alcune opere sembravano però soffrire per la collocazione loro assegnata, sovrastate dai lavori circostanti. E’ il caso del ritratto di Alessandro Scarabello, letteralmente affogato dalle confinanti opere di Stefano Ronci e Maddalena Mauri.
La qualità dei lavori giunti in finale è stata molto alta, sia da parte degli artisti affermati che da quella degli studenti e, sia nel caso della pittura figurativa che di quella mediale (quella realizzata con l’ausilio di mezzi tecnologici), evidente è stata l’attenzione ossessiva per il corpo, spesso piuttosto autoreferenziale. Numerosi i ritratti e gli autoritratti allo specchio, dove corporeità ed emotività interiore si intersecano, originando non di rado effetti inquietanti. Senza timori, il corpo viene mostrato così com’è, a rappresentare le trasgressioni, le piccole e le grandi paure, gli eccessi di ogni genere. Viaggi interiori, emozioni soggettive e interazione tra corpo e contesto circostante sembrano il comune denominatore delle opere partecipanti al Premio. Come nota Marziani in catalogo “gli artisti rivelano il mondo intorno a loro, ridanno la temperatura emotiva della società in cui vivono”.
Due le tendenze rappresentate nei 60 lavori, portati in finale dopo una scrematura fatta su oltre 900 opere pervenute: il filone pop, che ha portato a risultati forse un po’ più scontati, all’apparenza meno studiati, ma talvolta interessanti (come nel caso di Sabrina Milazzo) e la citazione classica, che si è concretizzata in composizioni raffinate, per intensità e ricerca costruttiva (come nei lavori di Alessandro Bavari e Gian Paolo Tomasi.) Angelo Bellobono, 1x2, acrilico su tela, 120x120
La votazione è stata effettuata dagli artisti stessi nel corso della serata, nessuna giuria speciale creata appositamente per l’assegnazione dei premi finali: 8000 euro ai vincitori delle categorie pittura figurativa e pittura mediale e 2000 euro ai vincitori delle medesime categorie nella sezione studenti. Nella categoria pittura si è aggiudicato il primo posto con una vittoria schiacciante Angelo Bellobono con 1x2, spuntandola su Giorgio Lupattelli, Nicolantonio Mucciccia, Alessandro Scarabello e Mario Vespasiani. Nella categoria pittura studente ha vinto invece Maurizio Cariati con il suo Alt! Dog, e nella categoria pittura mediale Nicola Vinci con Non fasciamoci la testa (la rosa finale era composta da Silvano Tessarollo, Davide Sebastian e Serafino Maiorano). Infine, vincitrice nella categoria pittura mediale studente, Amanda Chiarucci con Finchè il mio sangue non sia puro ( B.C.).
L’Associazione Albero Celeste ha espresso la propria intenzione per il prossimo anno di utilizzare ancora una volta i locali dei Magazzini del Sale, magari prenotandosi con largo anticipo per usufruire di un maggior spazio espositivo rispetto a questa edizione. E i buoni propositi non sono finiti: si progetta di ampliare ancora le categorie, aggiungendo la sezione fotografica, di avvalersi di un curatore per ogni sezione, di raggruzzolare un premio più sostanzioso e di concedere spazio su internet ad ogni artista partecipante.

articoli correlati
I vinciori del premio Celeste
Il Premio Celeste a Miami

sara paradisi
mostra visitata il 26 novembre 2005


dal 22/11/2005 al 27/11/2005
Premio Celeste 2005
Magazzini del Sale – Palazzo Pubblico, Piazza del Campo, 1 Siena
Catalogo con testo critico di Gianluca Marziani
Associazione Culturale Albero Celeste, Via Marconi, 1 San Gimignano Siena
Tel e fax 0577/907114 - info@premioceleste.it - www.premioceleste.it


[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di sara paradisi
vedi calendario delle mostre nella provincia Siena
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Alessandro Bavari, Alessandro Scarabello, Angelo Bellobono, Davide Sebastian, Gian Paolo Tomasi, Gianluca Marziani, Giorgio Lupattelli, Maddalena Mauri, Mario Vespasiani, Maurizio Cariati, Nicola Vinci, Rossi, Sabrina Milazzo, sara paradisi, Serafino Maiorano, Silvano Tessarollo, Stefano Ronci, Steven Music
 

1 commento trovato 

02/12/2005
un
un modo per prendere un po' di soldi da gli artisti......tanto .....poveri....

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram