fino al 23.V.2010 - Enrico Benaglia - Roma, Auditorium Parco della Musica 3079 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 23.V.2010
Enrico Benaglia
Roma, Auditorium Parco della Musica

   
 Una mostra che indaga il circo attraverso pitture e quadri “tradizionali”. Può l’arte essere “immediata” in un panorama che sembrerebbe dimostrare a tutti i costi l’esatto contrario? Vale la pena di chiederselo... federica forti 
 
pubblicato
Il circo di Enrico Benaglia (Roma, 1938) non è fatto di spettatori ed esibizioni davanti a un pubblico, ma di prove eseguite nell’intimità di una dimensione spaziale e temporale sospesa. I pochi riferimenti spaziali costituiti dagli spiragli di mare che si scorgono attraverso i tendoni del circo o le scene cittadine, ispirate ai quartieri di Roma, fungono da occasionale riferimento. Sono una sollecitazione per la memoria.
L’artista ricorda, con la vaghezza che il presente concede al passato, la suggestione di quando da bambino aspettava l’arrivo del circo in città. Giocolieri, acrobati e animali compaiono sulla scena di Arriva il circo e sembra di sentire il frastuono allegro del carro rosso che avanza, ma nessun passante osserva. Sono forse gli spettatori, invitati da Benaglia, ad aspettare con segreto e intimo desiderio il compiersi del “miracolo” rinnovato?
Sarà per la fantasia con cui l’artista crea situazioni assurdamente possibili, calate in vortici e colori in movimento, e per la costante sensazione di spiare da dietro le quinte, ma chi visita questa mostra dimentica quella vena malinconica, propria del circo, a cui Benaglia non s’è sottratto.
Enrico Benaglia - Giorno di riposo - 2009 - olio su tela - cm 100x100 - courtesy Edarcom Europa, Roma
Opere come Stare in ballo, stare in gioco, L’esercizio difficile o L’ultimo giro sottendono una tensione legata alla precarietà e al pericolo che l’universo circense conosce. Anche Il clown addormentato e Giorno di riposo sono quadri in cui, anche se la spigolosa secchezza dei personaggi di carta che incontriamo altrove, cede il passo al tratto dolce e ai toni cromatici caldi, si può pensare al mestiere del clown come lo ricordiamo dalle irripetibili pagine di Heinrich Böll.
Il pubblico eterogeneo dell’Auditorium entra nelle sale del Museo del Territorio, dove la mostra è allestita, e segue felice l’arrivo del circo senza accorgersi o senza voler ricordare la fatica, il rischio e la precarietà. A Benaglia il merito di creare un racconto pittorico di evasione e leggerezza, la stessa leggerezza che, simboleggiata dalla piuma, elemento ricorrente nei suoi quadri, diventa emblema della libertà indomabile e indomata persino dal Domatore di piume, non un uomo ma un carillon che agita una corda.
Enrico Benaglia - Arriva il Circo - 2009 - olio su tela - cm 90x90 - courtesy Edarcom Europa, Roma
Benaglia’s Circus
presenta, accanto alle tele realizzate tra il 2008 e il 2009, anche una serie di sculture di bronzo eseguite con la bidimensionalità con cui Enrico Benaglia ha abituato l’occhio di chi lo segue da tempo e che sono state pensate dall’artista sullo stesso tema del circo, ma realizzate nell’arco di dieci anni.
Leggere queste opere appare al visitatore naturale e immediato. Nulla a che vedere con tante mostre più o meno “concettuali” alle quali gli art addicted sono avvezzi. Perché qui è sufficiente farsi guidare dalla forma e dal colore.

articoli correlati
Benaglia da Coin
Il Cirque... du Soleil per il Padiglione Canada all’Expo di Shanghai
Musica e arte: all’Auditorium di Piano di scena George Brecht

federica forti
mostra visitata il 21 aprile 2010


dal 21 aprile al 23 maggio 2010
Enrico Benaglia - Benaglia's Circus
a cura di Alida Maria Sessa
Auditorium - Parco della Musica
Viale Pietro De Coubertin, 34 (zona Flaminio) - 00196 Roma
Orario: tutti i giorni ore 11-18; in occasione di concerti e spettacoli ore 11-21
Ingresso libero
Catalogo Silvana Editoriale
Info: tel. +39 0680241436;
info@musicaperroma.it; www.auditorium.com

[exibart]

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di federica forti
vedi calendario delle mostre nella provincia Roma
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Alida Maria Sessa, Enrico Benaglia, federica forti, George Brecht, Heinrich Böll
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram