fino al 12.IX.2010 - Da Fattori a Casorati - Viareggio (lu), Centro Matteucci 3114 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/07/2019
A settembre, a Roma apriranno le porte di una nuova Fondazione
19/07/2019
Addio a Mattia Torre, raffinato autore di teatro e tv, padre della serie Boris
19/07/2019
Il segreto di Stonehenge? Secondo un recente studio, era il lardo
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 12.IX.2010
Da Fattori a Casorati
Viareggio (lu), Centro Matteucci

   
 Il nuovo Centro Matteucci per l’arte moderna apre le sue attività. Per la prima, in mostra una selezione di capolavori dalla collezione di Ugo Ojetti. Per una pausa dal solleone... Stella Bottai 
 
pubblicato
Ha inaugurato a fine giugno il Centro Matteucci per l’arte moderna di Viareggio, associazione culturale nata nel 2009 per iniziativa di Giuliano Matteucci, in continuità con le attività promosse da anni dall’Istituto di ricerca omonimo. La vocazione del Centro è lo studio della figura del collezionista, dall’Unità d’Italia al Novecento.
La mostra inaugurale, lucida e coraggiosa, mette in nuova luce la figura a lungo trascurata dello scrittore, giornalista e critico d’arte Ugo Ojetti. Il critico ha svolto per i "suoi” artisti dalla fine dell’Ottocento alla prima metà del Novecento le attività di mecenate, protettore, guida teorica e committente, attraverso anche l’intensa e impegnata carriera letteraria e giornalistica. Collaboratore del Corriere della Sera, di cui assunse la direzione tra il 1926 e il 1927, Ojetti ha pagato in vita e dopo la morte la non totale adesione al fascismo; una scelta che gli costerà un lungo silenzio critico, interrotto negli ultimi anni dalle ricerche della curatrice della mostra Giovanna de Lorenzi.
Oscar Ghiglia - Ugo Ojetti nello Studio - 1909-10
Entrando in mostra si percepisce subito una selezione raffinata di opere vedute raramente, che ricreano il nucleo originario della collezione Ojetti d’arte contemporanea. Osservando il susseguirsi delle opere nelle sale emerge il gusto formale del critico, già nell’opera simbolo della mostra, lo splendido Ritratto di Daphne dipinto da Felice Casorati. Ma anche nei dipinti di Fattori, Lega, De Nittis, Zandomeneghi, Morelli, nelle vedute del giardino della magnifica villa Il Salviatino, residenza della famiglia Ojetti sui colli di Settignano, dipinte in tondi "impressionisti” da Llewelyn Lloyd.
Riportano invece ad atmosfere più descrittive gli sgargianti dipinti di Oscar Ghiglia, i due piccoli Donghi creduti dispersi e ora ritrovati, una natura morta inedita di Oppo. La scultura è rappresentata da Libero Andreotti e Antonio Berti, scultore quest’ultimo scoperto da Ojetti.
L’allestimento mette in valore i pezzi più belli dalla collezione, alternati da ingrandimenti delle fotografie di Ojetti e della famiglia, tratte dalla Biblioteca Nazionale di Firenze. Questa mostra è anche un esempio della necessità di collaborazione fra istituti culturali. Altri fondi documentari vengono dall’Archivio Ojetti, conservato presso la Gnam di Roma.
Antonio Puccinelli - La passeggiata al Muro Torto - 1852
Viareggio dispone così oggi di due poli di prestigio per l’arte moderna, entrambi legati a figure del collezionismo italiano: la Gamc, che vanta una bella raccolta di opere pittoriche e di grafica, frutto di importanti acquisizioni e donazioni di privati (il fondo Viani, le raccolte Lucarelli e Pieraccini), e ora il Centro Matteucci, con la vocazione di mettere in rilievo le figure dei collezionisti e di diventare a riguardo un centro di studi imprescindibile. Due realtà che fanno di Viareggio uno dei luoghi più interessanti sul litorale tirrenico dal punto di vista culturale.

articoli correlati
Ojetti e i Cento Amici del Libro

Il critico e i macchiaioli
Adolfo Wildt secondo Ojetti

stella bottai
mostra visitata il 26 giugno 2010


dal 25 giugno al 12 settembre 2010
Da Fattori a Casorati. Capolavori dalla Collezione Ojetti
a cura di Giovanna De Lorenzi
Centro Matteucci per l’Arte Moderna
Via D’Annunzio, 28 - 55049 Viareggio (LU)
Orario: da giugno ad agosto: da lunedì a venerdì ore 17.30-23.30; sabato e domenica ore 10-13 e 17-23.30. Settembre: tutti i giorni ore 10-13 e 16-20
Ingresso: intero € 8; ridotto € 5
Catalogo disponibile
Info: tel. +39 0584430614; fax +39 058454977; info@centromatteucciartemoderna.it; info@centromatteucciartemoderna.it

[exibart]

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Stella Bottai
vedi calendario delle mostre nella provincia Lucca
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Adolfo Wildt, Antonio Berti, Domenico Morelli, Federico Zandomeneghi, Felice Casorati, Giovanna De Lorenzi, Giovanni Fattori, Giovanni Pieraccini, Giuliano Lucarelli, Giuliano Matteucci, Giuseppe De Nittis, Libero Andreotti, Llewelyn Lloyd, Lorenzo Viani, Oscar Ghiglia, Silvestro Lega, stella bottai, Ugo Ojetti
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram