fino al 29.I.2011 - Inside/Outside - Modena, Metronom 3068 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/05/2019
Il viaggio di Arca Collective inizia dalla sede di Fondazione Romaeuropa
25/05/2019
Leica celebra il centenario Bauhaus con una fotocamera da collezione
25/05/2019
Massimo Osanna riconfermato alla guida del Parco Archeologico di Pompei
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 29.I.2011
Inside/Outside
Modena, Metronom

   
 Cinque diversi percorsi, cinque mappe emotive. Un intenso ed eterogeneo scambio di temi letterari, di forme e modi espressivi. Per descrivere paesaggi interiori e geografie dell'anima... licia mandrioli 
 
pubblicato
Cinque giovani fotografe espongono il loro modo di guardare e ritrarre mondi interiori. Le loro opere hanno come filo conduttore paesaggi reali o fittizi, una vis poetica costituita da linguaggi trasversali che illustrano quello che solitamente viene definito "inscape” (interior landscape).
Il lavoro di Benedetta Alfieri definisce le tracce, le memorie che emergono sul confine tra pubblico e privato, tra ciò che si offre alla vista e ciò che si nasconde. La sua opera cerca di mettere a nudo il lato intimo delle cose. Le Sorelle sono una serie di ritratti fotografici puri, senza sfondo e senza contesto, dove i colori delle stoffe e le pieghe degli abiti immortalati in questi scatti rievocano un mondo in cui è possibile ricostruire e immaginare vite di persone reali.
Elena Arzuffi espone una serie di collage fotografici, finestre interiori, reali e metaforiche nel tentativo di mostrare debolezze e fragilità. Indagini di pura osservazione che illustrano elementi privati e ambienti domestici utilizzando un linguaggio stilizzato, appena accennato. Elena Arzuffi - Spatial language - 2010 - collage, tecnica mista - cm 23x32Un tratto grafico che descrive e abbozza storie contemporanee che celano una chiave ironica.
Sono riconducibili a una realtà più intima, autobiografica le opere di Emanuela Ascari e Erica Battello. La prima espone immagini dal titolo Sotto la polvere, una serie costituita da fotografie che documentano il susseguirsi di avvenimenti e luoghi appartenuti al periodo della sua infanzia. La registrazione di un racconto sul filo della memoria, un iper-diario che cataloga momenti, attimi, ricordi, luoghi e oggetti riconducibili alle proprie origini.
Erica Battello, invece, ha fatto del suo background di donna italo-cinese il tema principale della sua ricerca artistica. The red string esplora l'eterna sospensione e il bilico tra identità e alterità, attraverso una serie di autoscatti in cui l’artista ha scelto di personificare il contradditorio legame che la donna cinese vive ancora oggi nei confronti dell’uomo. In questo lavoro il potere della famiglia si mescola a una leggenda cinese secondo la quale un filo invisibile e rosso unisce gli uomini e le donne, destinati a incontrarsi indipendentemente dal tempo, dal luogo e dalle circostanze.
Infine gli scatti di Barbara Bartolone hanno come soggetto scorci e paesaggi delle campagne lombarde. Dettagli e presenze naturali che divengono suggestioni di una ricerca introspettiva dove si fa un uso strumentale e rivelatorio della luce. Gli alberi che ti hanno visto correre e la serie Finestre sono lavori fotografici caratterizzati da una rigorosa ricerca e composizione formale senza per questo sottrarsi ad atmosfere e sentimenti malinconici.
Emanuela Ascari - Sotto la polvere #6 - 2006 - stampa analogica su carta fotografica - cm 21x31
Inside/Outside
offre un esempio, una concezione della visione che non è mero processo di elaborazione di informazioni. Lavori fotografici liberi dall'intento di rivelare e riprodurre la realtà ma veri e propri inganni fotografici che mostrano nuovi scenari possibili. Le riflessioni e le indagini visive di queste cinque fotografe suggeriscono e attivano un percorso tra ciò che viene circoscritto a ciò che è incircoscrittibile. Quella serie di appunti che determinano il nostro paesaggio interiore.

licia mandrioli
mostra visitata il 25 novembre 2010


dal 13 novembre 2010 al 29 gennaio 2011
Inside/Outside
Galleria Metronom
Viale Amendola, 142 - 41100 Modena
Orario: da martedì a sabato ore 15-19 e su appuntamento
Ingresso libero
Info: tel./fax +39 059344692; info@metronom.it; www.metronom.it

[exibart]

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di licia mandrioli
vedi calendario delle mostre nella provincia Modena
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Barbara Bartolone, Benedetta Alfieri, Emanuela Ascari, Erica Battello, licia mandrioli
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram