Fino al 23.XI.2014 - Sette fotografi a Brera - Pinacoteca di Brera, Milano 3069 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
22/07/2019
Partecipa all'edizione 2019 di Fuori Fuoco Moak e racconta il caffè in tutte le sue forme
22/07/2019
Da Noto, in partenza per la Luna, con Photology Air
22/07/2019
Addio a Ilaria Occhini, volto gentile e notissimo di cinema, teatro e tv
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 23.XI.2014
Sette fotografi a Brera
Pinacoteca di Brera, Milano

   
 La fotografia guarda la tradizione. Sette sguardi differenti interpretano il museo napoleonico milanese. Instaurando un dialogo con le opere circostanti  Valentina Riboli 
 
Fino al 23.XI.2014 - Sette fotografi a Brera - Pinacoteca di Brera, Milano
pubblicato
La Pinacoteca di Brera è uno di quei gioielli milanesi scarsamente valorizzato da una insufficiente e poco vitale attività espositiva. Diventa perciò significativa la proposta di una mostra fotografica d’indagine e riflessione sui suoi spazi museali, sul suo grande patrimonio artistico e sull’interazione e relazione che il pubblico genera con le opere d’arte al suo interno.

Paola di Bello - Framing Brera - 2014 - proiezione video

La Soprintendenza per i Beni Artistici ed Etnoantropologici di Milano ha così invitato sette fotografi, di formazione e generazione diversa, a riflettere liberamente sugli ambienti della Pinacoteca, dando vita ad un esposizione che gioca e interagisce con i capolavori pittorici interni.
Luca Carrà, uno dei fotografi coinvolti, nonché ideatore del progetto, lavora sulla percezione e conoscenza di un’opera; blocca i visitatori  di fronte ai suoi monocromi fotografici, costringendoli a ad intensificare l’attenzione per poter intravedere le forme di sei statue del cortile di Brera. Di forte impatto le immagini ovattate di Annalisa Sonzogni che ha esplorato l’accademia di notte instaurando un rapporto intimo, silenzioso e personale con gli ambienti architettonici. Paola di Bello attraverso una proiezione di 132 fotografie cataloga il pubblico della Pinacoteca, colto in momenti di spontaneità ed effusioni (rimandando al Bacio di Francisco Hayez visibile sul fondo). Mario Dondero si focalizza sugli addetti al lavori, ma con uno sguardo prettamente umano e reportagistico. 
Approccio simile a quello di Giovanni Ricci, che realizza due piccoli racconti fotografici, uno sugli spazi vuoti e uno sugli stessi ambienti ma popolati di visitatori. Mario Cresci, fedele alla sua concettualità, crea suggestivi ritratti fotografici estrapolandoli da celebri dipinti e associando ad ognuno di essi una delle lettere della parola Equivalents, palesato omaggio al celebre fotografo Alfred Stieglitz. Carlo Orsi dedica sette giorni all’esplorazione assidua degli ambienti dell’accademia, riflettendo sulla tematica del Tempo, nell’attesa di eventi degni di essere immortalati. La mostra si snoda lungo tutto il percorso della Pinacoteca, diventando un ottimo spunto di riflessione sull’interazione di due linguaggi artistici (quello pittorico e quello fotografico) che cercano di dialogare valicando tempi storici e suggerendo nuovi legami e suggestioni.

Valentina Riboli
mostra visitata il 9 settembre 

Dal 9 settembre al 23 Novembre 2014
Luca Carrà / Mario Cresci / Paola Di Bello / Mario Dondero / Carlo Orsi / Giovanni Ricci / Annalisa Sonzogni- Sette fotografi a Brera. 
Pinacoteca di Brera, via Brera, 28 – Milano 
Orario: martedì, mercoledì, giovedì, sabato e domenica 8.30-19.15, venerdì 8:30-21:15, 

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Valentina Riboli
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

1 commento trovato 

06/10/2014
Max
http://www.castrovillari.eu
Evento interessantissimo. Non me lo perderò :)

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram