fino al 9.V.2004 - Nicola De Maria - Roma, MACRO 3089 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/07/2019
Il segreto di Stonehenge? Secondo un recente studio, era il lardo
18/07/2019
Banksy è ufficialmente l’artista più amato di tutti i tempi dagli inglesi
18/07/2019
Un uomo ha appiccato un incendio in uno studio di animazione giapponese. Almeno 20 morti
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 9.V.2004
Nicola De Maria
Roma, MACRO

   
 Quattro grandi opere murali per raccontare una ricerca portata avanti da più di venticinque anni. Le ha realizzate Nicola De Maria per la sua prima personale in un museo italiano. Una retrospettiva per il più schivo del gruppo della Transavanguardia… Pierluigi Sacconi 
 
pubblicato
In occasione della conferenza stampa di presentazione delle mostre che hanno aperto la stagione 2004 del Macro -prendendo la parola subito dopo il direttore Danilo Eccher- Nicola De Maria (Foglianise, Benevento, 1954) ha voluto testimoniare la stima e la gratitudine per l’impegno profuso dall’equipe del Museo che lo ha assistito nella realizzazione delle sue opere, lavorando con lui intensamente per settimane.
L’artista ha infatti eseguito appositamente per l’occasione -e direttamente in situ- quattro grandi opere su parete che definiscono le sale dedicate ai temi più significativi della sua produzione pittorica: il regno dei fiori, l’astratto, il materico e il notturno. A questi dipinti di quattro metri per otto si aggiunge una selezione di opere su tela realizzate dal maestro in vari periodi in modo da dare una scansione completa, per la lettura del suo percorso artistico. De Maria ha infatti sempre alternato alla realizzazione di grandi tele, quella di oli di piccolo formato dedicati ai medesimi soggetti, un repertorio a lui caro composto di fiori, sfere e stelle. Una sorta di campionario di forme archetipe, pescate dall’inconscio, dalla memoria, dai sogni.
nicola de maria_mare_1991
È una sensazione elementare di meraviglia quella che si prova arrivando al secondo piano del museo: il visitatore entra in un mondo fantastico fatto di segni semplici, pieni di colore che sembrano realizzati da mani infantili, ma che sono in realtà il frutto di un’attenta ricerca compositiva, portata avanti da più di venticinque anni. L’opera di questo artista pare modulare l’astrazione cercando accordi simili a quelli musicali. Ha scritto Achille Bonito Oliva nel testo di presentazione della mostra: De Maria riveste la muta parete col suono cromatico di una pittura viaggiante e nomade, che tocca spazi di molti paesi senza mai perdere la sua identità o cadenza
E lui –alle spalle una laurea in medicina con la specializzazione in neurologia- si diverte a recuperare le tecniche utilizzate dagli antichi maestri dell’affresco e del mosaico, in bilico tra recupero della cultura classica e rilettura. Più conosciuto a livellonicola de maria_poesia fantastica del regno dei fiori internazionale che in Italia (numerose sono le personali di De Maria nei più importanti musei del mondo) questa al Macro è la sua prima mostra in uno spazio museale pubblico italiano. Pur aderendo sul finire degli anni Settanta al movimento della Transavanguardia, ha in parte evitato la notorietà che ha investito gli altri artisti del gruppo, rimanendo in qualche modo più defilato. Quasi assecondando una sua esigenza di discrezione a vantaggio della coerenza creativa.

articoli correlati
la Transavanguardia in mostra al Castello di Rivoli
l’antologica di Francesco Clemente al Museo Archeologico di Napoli
il Ritorno dei Giganti: pittura in Germania tra 1975 e 1986

pierluigi sacconi
mostra vista il 30 gennaio 2004


Nicola De Maria, a cura di Achille Bonito Oliva e Danilo Eccher - MACRO, via Reggio Emilia 54 (Porta Pia), 0667107900, www.comune.roma.it/macro, macro@comune.roma.it , mar_dom 9-19, festività 9-14 ch lun, ingresso intero 5.20 euro, ridotto 4.20 euro, catalogo Electa

[exibart]


 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Pierluigi Sacconi
vedi calendario delle mostre nella provincia Roma
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Achille Bonito Oliva, Danilo Eccher, Francesco Clemente, Nicola de Maria, pierluigi sacconi
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram