Pietro Donzelli 3086 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/05/2019
Manifesto per una Bauhaus viva più che mai. La mostra targata RUFA al Pastificio Cerere
18/05/2019
Ai Weiwei mette a dura prova la Kunstsammlung di Dusseldorf
17/05/2019
Artists Development Programme 2019. Tra i vincitori del concorso anche Pamela Diamante
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva STUDIO TRISORIO ​ Riviera Di Chiaia 215 Napoli 80121

Napoli - dal primo ottobre al 30 novembre 2004

Pietro Donzelli
[leggi la recensione]

Pietro Donzelli
[leggi la recensione]

 [Vedi la foto originale]
STUDIO TRISORIO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Riviera Di Chiaia 215 (80121)
+39 081414306 , +39 081414306 (fax)
info@studiotrisorio.com
www.studiotrisorio.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Saranno presentate fotografie tratte delle serie: Terra senz’ombra, Paesaggi senesi, Sulle rive del Po, Napoli, Calabria , ed alcuni ritratti
orario: lunedì- venerdì ore 10.00-13.00/16.00-19.30
sabato ore 10.00-13.00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 1 ottobre 2004. ore 19
autori: Pietro Donzelli
genere: fotografia, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Pietro Donzelli, ha iniziato a fotografare nel 1946, negli anni in cui la cultura fotografica era animata dal fervente dibattito fra astrazione e realismo, fra valore documentario e formalismo delle immagini.
Traendo ispirazione dalla poetica neoralista dei film di Luchino Visconti e di Jean Renoir, Donzelli ha scelto di documentare la vita rurale e preindustriale degli anni difficili del dopoguerra. E’ riuscito a produrre immagini di raffinato equilibrio formale e cromatico, intrise di malinconica bellezza e di intensa umanità.

Biografia
Pietro Donzelli è nato a Monte-Carlo nel 1915. Nel 1946 è entrato a far parte del Circolo Fotografico Milanese e nel 1947 ha fondato, con Ezio Croci e Piero Di Blasi la rivista Fotografia. Ha pubblicato, insieme a Luigi Veronesi Fotografi Italiani, il primo annuario di fotografia dopo la II Guerra mondiale (1954). Nel 1995 la FIAF l’ha insignito del titolo di fotografo dell’anno. Le sue fotografie sono state esposte al Folkwang Museum di Essen, alla George Eastman House di Rochester, al Guggenheim Museum di New York. Nel 1997 il Kunstmuseum di Wolfsburg ha presentato un’ampia retrospettiva curata da Jean-Christophe Ammann. L’anno successivo – poco dopo la scomparsa dell’artista – una sua mostra, curata da Renate Siebenhaar, è stata presentata nell’ambito degli Incontri internazionali della fotografia di Arles.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram