Giuseppe Veneziano - American Beauty 3077 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
reading room
CURATORIAL PRACTISES
la lavagna
senti chi parla
la lavagna
reading room
Exibart.segnala
sondaggio
Il Guardian ha stilato una classifica dei dieci musei più belli del mondo, nei quali è stata premiata la Centrale Montemartini di Roma. Poi ci sono il Museo del Mobile di Vienna, quello delle Borse di Amsterdam. la Casa Museu Medeiros di Lisbona, la Caixa Forum di Madrid e altri. Se a decidere foste voi, quale museo mettereste sul podio?
• La Galleria Borghese di Roma
• Il Centre Pompidou di Parigi
• La Fondazione Beyeler di Basilea
• altri
• Il New Museum di New York
• Il Guggenheim di Bilbao
• Il Kiasma di Helsinki
recensioni
rubriche

Milano - dal 19 gennaio al 22 marzo 2006
Giuseppe Veneziano - American Beauty
[leggi la recensione]

Occidente, Occidente. 2005 acrilico su tela cm. 157x157
 [Vedi la foto originale]
GALLERIA LUCIANO INGA-PIN
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Pontaccio 12a (20121)
+39 02874237 , +39 02874237 (fax)
info@lucianoingapin.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La personale di Giuseppe Veneziano intitolata “American Beauty”, presenta una serie di lavori che prendono spunto dalla lettura di notizie della cronaca quotidiana, con uno sguardo privilegiato alle immagini provenienti dalla società americana
orario: da martedì a sabato 15,30–19,30
(possono variare, verificare sempre via telefono)
prenota il tuo albergo a Milano:
Booking.com
biglietti: free admittance
vernissage: 19 gennaio 2006. ore 18,30
ufficio stampa: APSTUDIO
curatori: Chiara Canali, Ivan Quaroni
autori: Giuseppe Veneziano
note: finissage 22 marzo ore 19
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
La personale di Giuseppe Veneziano intitolata “American Beauty”, presenta una serie di lavori che prendono spunto dalla lettura di notizie della cronaca quotidiana, con uno sguardo privilegiato alle immagini provenienti dalla società americana.
La pittura di Veneziano, diretta, limpida e sfacciata, indaga la realtà dei fatti e le modalità di trasmissione mediale per portarne alla luce gli aspetti di finzione e di ambiguità che si nascondono al di sotto della superficialità della comunicazione mediatica.
La trasposizione ad acrilico su tela sottolinea due aspetti ugualmente importanti nella ricerca dell’artista: l’attenzione all’aspetto umano di cui è necessariamente pregna ogni vicenda esistenziale e la vena ironica che sdrammatizza le debolezze e le perversità dell’american way of life.
Le opere di Giuseppe Veneziano sono gigantografie a tinte piatte che ri-estetizzano l’immagine mitica di personaggi e volti popolari e restituiscono immediatamente allo spettatore l’icona di un’epoca, l’emblema di un comportamento, l’incarnazione di un modo di pensare, grazie alla sintesi espressiva dei tratti e all’essenzialità delle campiture di colore. La testa decapitata di Oriana Fallaci diventa allora simbolo visivo dell’Occidente e personificazione delle sue paure collettive, enfatizzate sul piano estetico con l’efficacia di una posa e di uno sguardo.
 
trovamostre