X grado scala Mercalli. I segni del sisma nell’arte contemporanea friulana 3094 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
25/06/2019
Quattro residenze per il nuovo bando di CURA 2020
25/06/2019
Bill Murray riceverà da Wes Anderson il Premio alla carriera alla Festa del Cinema di Roma
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEO DEL TERRITORIO ​ Via Udine 4 San Daniele Del Friuli 33038

San Daniele Del Friuli (UD) - dal 13 maggio al 31 agosto 2006

X grado scala Mercalli. I segni del sisma nell’arte contemporanea friulana

X grado scala Mercalli. I segni del sisma nell’arte contemporanea friulana

 [Vedi la foto originale]
MUSEO DEL TERRITORIO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Udine 4 (33038)
+39 0432954484 , +39 0432954934
www.comune.sandanieledelfriuli.ud.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Le emozioni, i sentimenti che hanno “scosso” il Friuli, si leggono attraverso le produzioni artistiche di allora (ma anche più tarde)
orario: Lun. – Ven. 9.30-12.30
Dom. 10.00-12.00 e 15.00-18.00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: € 3
vernissage: 13 maggio 2006. ore 11.30
catalogo: in mostra
curatori: Monica Peron
autori: Mario Alimede, Bruno Barborini, Esa Bianchi, Arrigo Buttazzoni, Marco Casolo, Bruno Fadel, Nino Gortan, Mario Micossi, Roberto Milan, Arrigo Poz, Angelo Toppazzini
patrocini: Provincia di Udine, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
genere: arte contemporanea, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Sabato 13 maggio alle ore 11.30 verrà inaugurata presso il Museo del Territorio di San Daniele del Friuli una mostra d’arte contemporanea dal titolo X grado scala Mercalli. I segni del sisma nell’arte contemporanea friulana. Con tale evento, l’Amministrazione Comunale di San Daniele del Friuli intende inserirsi nel circuito storico-culturale cui si riferiscono le manifestazioni del trentennale del 1976, proponendo una visione del tragico terremoto che colpì così profondamente il Friuli che non sia nostalgica o documentaristica. Grazie alle opere d’arte, infatti, si vogliono evocare sì il dolore, ma soprattutto la speranza e lo spirito di continuità che hanno animato la rinascita della terra friulana.

Le emozioni, i sentimenti che hanno “scosso” il Friuli, si leggono attraverso le produzioni artistiche di allora (ma anche più tarde) di autori quali Alimede, Barborini, Bianchi, Buttazzoni, Casolo, Fadel, Gortan, Micossi, Milan, Poz e Toppazzini, qui rappresentati da opere di vari stili, composizione e natura. Oltre alla pittura, alla scultura, alla medaglistica, il panorama artistico è integrato con qualche esempio delle costruzioni contemporanee che hanno animato la critica paesaggistica, urbanistica e architettonica degli anni Ottanta.

La rassegna d’arte del museo di San Daniele, allestita in collaborazione con il Centro Friulano Arti Plastiche di Udine, durerà fino al 31 agosto ed è inserita nel vario ed articolato programma di attività espositive previsto nel 2006 dal progetto MIC-Musei in Collina di cui l’istituzione sandanielese con Buja e Ragogna costituisce un qualificato nucleo operativo.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram