Hans Lietzmann 3078 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/12/2018
A Milano, le case dei libri. Vendita, scambio e mostra, sul filo dell’arte
14/12/2018
L’universo in bottiglia. Ilaria Vinci si aggiudica l’ottava edizione del Menabrea Art Prize
14/12/2018
La casa sull'albero progettata dall'architetto Will Beilharz
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva FORTE ALTO ​ Via Castel Penede Nago-torbole 38060

Nago-torbole (TN) - dal 10 giugno al 9 luglio 2006

Hans Lietzmann

Hans Lietzmann

 [Vedi la foto originale]
FORTE ALTO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Castel Penede (38060)
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

mostra antologica
vernissage: 10 giugno 2006.
editore: NICOLODI
curatori: Giovanna Nicoletti
autori: Hans Lietzmann
genere: arte contemporanea, personale
email: cultura@comune.arco.tn.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
HANS LIETZMANN

1872-1955




Hans Lietzmann nasce a Berlino il 2 aprile 1872. La famiglia Lietzmann è un famiglia borghese intrisa da profonde tradizioni luterane.

Nel 1874 muore la madre. Nel 1879 viaggia per la prima volta con il padre in Italia a Riva del Garda. L’anno seguente alla morte del padre viene affidato, con il fratello, al pastore Janke.

Nel 1882 è iscritto al Gymnasium Joachimsthalsche a Berlino.

Soggiorna in convalescenza a Riva del Garda presso una prozia tra il 1884 e il 1885.

In quell’anno a Venzia viene colpito dall’arte del rinascimento.

Nel 1889 sostiene l’esame di disegno dal vero, dopo aver frequentato la classe del professor Bose, presso l’Accademia d’Arte di Berlino.

Nel 1894 alla morte del professore Bockelmann, suo stimato insegnante, lascia l’Accademia per proseguire gli studi come autodidatta.

Nel 1896 partecipa al Premio Roma. Lo stesso anno si trasferisce a Monaco dedicandosi anche al canto come baritono.

Nel 1899 si trasferisce a Torbole dove acquista un uliveto in riva al lago e vi costruisce la sua abitazione in località Paradiso. Qui fonda una scuola di nudo all’aperto.

Tra il 1916 e il 1918 è arruolato come disegnatore militare per l’aviazione e inviato sul fronte francese. Terminata la guerra ritorna a Torbole dove vende la sua proprietà.

Nel 1924 firma un contratto con la Preissischen Haupt-Bibelgesellschaft per la realizzazione di 60 lavori che illustrano il Nuovo Testamento. L’anno seguente ritorna a Torbole. Le opere di questo periodo hanno come fondale il paesaggio gardesano.

Nel 1927 pubblica a Berlino il libro “Aus dem Leben Jesu”. Nello stesso periodo e fino al 1930 realizza 9 ritratti di Rettori dell’Università di Tubinghen.

Nel 1928 è pubblicata la sua guida di Torbole in tedesco.

Nel 1937 scrive una sua autobiografia a Torbole.

Tra il 1940 e il 1945 trascorre gli anni della guerra a Torbole dedicandosi soprattutto al genere del ritratto. Restaura la pala settecentesca della chiesa di S. Andre di Torbole, colpita da una scheggia di granata durante la guerra.

Muore il 4 settembre del 1955 a Riva del Garda.

E’ sepolto nel cimitero di Torbole il 7 settembre.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram