Confini - Lo spazio del corpo, il corpo dello spazio 3133 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva PAC - PALAZZO MASSARI ​ Corso Porta Mare 5 Ferrara 44100

Ferrara - dal 25 novembre 2006 al 21 gennaio 2007

Confini - Lo spazio del corpo, il corpo dello spazio
[leggi la recensione]

Confini - Lo spazio del corpo, il corpo dello spazio
[leggi la recensione]
Gianluca Bronzoni
 [Vedi la foto originale]
PAC - PALAZZO MASSARI
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Corso Porta Mare 5 (44100)
+39 0532244949 , +39 0532203064
diamanti@comune.fe.it
www.artecultura.fe.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Da novembre 2006 l’arte contemporanea si muove alla conquista di Parma e Ferrara: un unico progetto espositivo coinvolge le città con due mostre distinte che mettono al centro l’idea del corpo e della dimensione spaziale
orario: Ferrara – Palazzo Massari PAC
9.00 – 13.00 / 15.00 – 18.00
Chiuso lunedì, 26 dicembre 2006 e 6 gennaio 2007
Parma – Palazzo Pigorini
10.00 – 19.00
Chiuso lunedì, 24 e 31 dicembre 2006 9.00 – 14.00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: € 3.00, ridotto € 2.00 (giovani dai 18 ai 30 anni titolari della carta giovani, over 65 anni, studenti universitari, categorie convenzionate)
scuole ingresso gratuito
gruppi (almeno 10 persone) € 2.00 (gratuito un accompagnatore)
vernissage: 25 novembre 2006. ore 18
catalogo: a cura di Maria Luisa Pacelli e Vanja Strukelj
ufficio stampa: ELLA STUDIO
curatori: Maria Luisa Pacelli, Vanja Strukelj
autori: AMAE artgroup, Maurizio Battaglia, Gianluca Bronzoni, Chiara Camoni, Silvia Camporesi, Silvia Chiarini, Giacomo Cossio, Flavio de Marco, Mirko Fabbri, Roberto Goldoni, Chiara Lecca, Elisa Leonini, Simone Martinetto, Costanza Minelli, Enrico Morsiani, Andrea Nacciarriti, Gabriele Pesci, Laura Renna, Stefano Ronci, Elisa Rossi, Petar Stanovic, Eli Stertz, Studio Lucifero, Chiara Tagliazucchi, Giorgio Tentolini, Erich Turroni, Alessandra Vecchietti, Sebastiano Zuccatelli, Diego Zuelli
telefono evento: +39 053224949
note: anche Palazzo Pigorini - Parma con vernice domenica 26 novembre 2006 ore 18
genere: arte contemporanea, giovane arte, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Da novembre 2006 l’arte contemporanea si muove alla conquista di Parma e Ferrara: un unico progetto espositivo coinvolge le città con due mostre distinte che mettono al centro l’idea del corpo e della dimensione spaziale. L’Assessorato alla Cultura, Sport e Progetto Giovani della Regione Emilia Romagna, insieme con l’Assessorato alle Politiche ed Istituzioni Culturali di Ferrara e l’Assessorato alle Politiche Culturali, Turismo e Promozione di Iniziative per i Giovani di Parma, presenta “Confini – Lo spazio del corpo, il corpo dello spazio” a cura di Maria Luisa Pacelli, curatrice del settore mostre e musei delle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara, e Vanja Strukelj, docente di Storia della Critica d’Arte all’Università di Parma. L’evento, promosso dal Coordinamento Giovani Artisti dell'Emilia - Romagna (che riunisce otto comuni capoluogo di provincia escluso Reggio Emilia), riunisce per la prima volta in due prestigiose sedi espositive, Palazzo Pigorini a Parma e il Padiglione d’Arte Contemporanea a Ferrara, il meglio della produzione artistica dei giovani artisti, alcuni dei quali già affermatissimi, delle nove province della regione: trenta ragazzi, scelti dai curatori della mostra, come baluardi delle molteplici forme espressive delle arti visive. Dal 25 e 26 novembre 2006 al 21 gennaio 2007 l’arte contemporanea si spinge così alla presa delle due città ducali, frantumando i confini classici, geografici ed intellettuali, e proponendo nuove visioni sulla contrapposizione/unione tra corpo e spazio.

Nelle sale seicentesche di Palazzo Pigorini le opere esposte affrontano il tema del “corpo”: tra ’identità, definizione e percezione del sé, dimensione domestica e rapporto con gli altri, le stanze affrescate da Francesco Scaramuzza (1855) aprono alle dinamiche contemporanee di relazione e alle suggestioni dello spazio “della casa” come luogo dell’abitare (e del coabitare).

A Ferrara, nel grande spazio del Padiglione D’Arte Contemporanea presso Palazzo Massari, il tema è lo “spazio”: come abitarlo, come interpretarlo, come trasformarlo.

Corpo e spazio si intrecciano, si fondono e si mescolano per dare vita ad un progetto che vede riunite le più stimolanti ed innovative tendenze dell’arte tra pittura, fotografia e videoinstallazioni. Un percorso espositivo coinvolgente e stimolante che abbraccia due città “gioiello” dell’Emilia Romagna, scrigni di bellezza: dalla Camera di San Paolo (Pr) a Palazzo Schifanoia (Fe), dal Castello Estense (Fe) alla Cattedrale e al Battistero antelamico (Pr), il territorio diventa così spazio privilegiato anche per il linguaggio, a volte estremo ed irriverente, del contemporaneo.

Protagoniste della mostra le opere dei migliori artisti iscritti agli Archivi Giovani Artisti dell’Emilia Romagna, strutture che lavorano dal 1989 con lo scopo di dare visibilità alle attività degli artisti emergenti e promuovere iniziative per incentivare il rapporto con il complesso mercato dell’arte contemporanea. Ma non finisce qui. Dopo la mostra anche la committenza, elemento fondamentale per la rinascenza delle arti: infatti tre partecipanti di “Confini”, scelti da un’apposita commissione, potranno presentare all’Assessorato alle Politiche Giovanili di Forlì un progetto per la riqualificazione urbanistica di Piazzetta Corbizzi, cuore pulsante del centro storico forlivese, che ospiterà eventi teatrali e musicali, legati alle arti visive e alla letteratura.
 
trovamostre
@exibart on instagram