Mirko Credito - Fritto misto 3078 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
23/03/2019
Un nuovo investitore per Wopart. Alberto Rusconi punta sulla fiera di Lugano
22/03/2019
Il Design Museum di Londra dedica una grande mostra a Stanley Kubrick
22/03/2019
André Aciman ha annunciato che presto uscirà il romanzo sequel di Call me by your name
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva GALLERIA AUS18 ​ Via Ausonio 18 Milano 20123

Milano - dal 23 gennaio al 23 febbraio 2007

Mirko Credito - Fritto misto

Mirko Credito - Fritto misto

 [Vedi la foto originale]
GALLERIA AUS18
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Ausonio 18 (20123)
+39 028375436
info@aus18.it
www.aus18.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Per la sua prima personale milanese Mirko Credito espone un ciclo di lavori in cui icone e oggetti delle più comuni e diffuse abitudini vengono presentati sotto una luce ben lontana dalle scintillanti patinature di tanto mondo dell'arte: impanati e fritti
orario: da lunedì a venerdì 10.00 - 13.00 e 15.00 - 19.00
Sabato su appuntamento
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 23 gennaio 2007. ore 18
catalogo: in galleria
curatori: Cecilia Antolini
autori: Mirko Credito
genere: giovane arte, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Per la sua prima personale milanese Mirko Credito espone un ciclo di lavori in cui icone e oggetti delle più comuni e diffuse abitudini vengono presentati sotto una luce ben lontana dalle scintillanti patinature di tanto mondo dell'arte: impanati e fritti.

Pronti a un consumo immediato -di natura alimentare ben inteso- o piuttosto eternamente distrutti, rimaneggiati come solo l'arte sa fare:

promossi a nuova vita o a irreversibile degenerazione.



Si stagliano su fondi neri, come antiche icone di invisibili misteri, ritagliati quasi astratti,

ben mascherati dietro il finto oro che la frittura sembra dare.

Icone fritte, dunque, altamente rappresentative di processi non poco diffusi in cui aria fritta et similia

magicamente sono promossi a valori di riferimento.



Con ironia e senza perdere di vista l'equilibrio della superficie, l'artista genovese sta al gioco esasperandone le regole.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram