Prima e dopo il “bilancio”. Appunti (o tracce) per una collezione, ovvero … spunti per un ... 3065 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/02/2019
La Reggia di Versailles come non l'avevate ancora vista. In 3D
15/02/2019
Tutte le poesie di Kandinskij, in un nuovo volume a colori
14/02/2019
Tecnologia in gioco, per l’arte. Una conversazione all’Accademia di Verona
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva FONDAZIONE NOESI PER L'ARTE CONTEMPORANEA - PALAZZO BARNABA ​ Via Principe Umberto 49 Martina Franca 74015

Martina Franca (TA) - dal 26 al 27 ottobre 2007

Prima e dopo il “bilancio”. Appunti (o tracce) per una collezione, ovvero … spunti per un nuovo inizio….

Prima e dopo il “bilancio”. Appunti (o tracce) per una collezione, ovvero … spunti per un nuovo inizio….

 [Vedi la foto originale]
FONDAZIONE NOESI PER L'ARTE CONTEMPORANEA - PALAZZO BARNABA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Principe Umberto 49 (74015)
+39 0804801759
studiocarrieri@gmail.com
www.carrierinoesi.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La Fondazione Noesi per l’Arte Contemporanea inaugura la propria attività, con questa mostra
biglietti: free admittance
vernissage: 26 ottobre 2007. ore 17.30
autori: Maurizio Arcangeli, Per Barclay, Joseph Beuys, Nicola Carrino, Mauruzio Cattelan, Giuseppe Chiari, Pietro Coletta, Mimmo Conenna, Mario Cresci, Ronnie Cutrone, Daze, Fernando De Filippi, Giuseppe Desiato, Piero Di Terlizzi, Fabio Donato, Ero, Emilio Fantin, Futura2000, Peter Grass, Carlo Guaita, Chris Haring, IFP, Alfredo Jarr, Bernard Joisten, Christina Kubisch, Urs Lüthi, Stelio Maria Martini, Leonardo Mosso, Orlan Orlan, Antonio Paradiso, Pino Pascali, Phase Too, Fabrizio Plessi, Rammellzee Rammellzee, Remo Remotti, Mario Schifano, Mauro Staccioli, Tommaso Tozzi, Silvio Wolf, Wolf Wolstell
genere: arte contemporanea, presentazione, inaugurazione

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
documenti
documento Adobe Acrobat  Locandina [85 kb] 

(18/10/2007 18:47:08)
documento Adobe Acrobat  comunicato stampa [11 kb] 

(18/10/2007 18:46:44)
 
comunicato stampa
La Fondazione Noesi per l’Arte Contemporanea, Venerdì 26 e sabato 27 ottobre 2007 dalle ore 17,30 a Martina Franca, nel Palazzo Barnaba, via Principe Umberto n. 49, inaugurerà la propria attività, con una mostra dal titolo Prima e dopo il “bilancio”. Appunti (o tracce) per una collezione, ovvero … spunti per un nuovo inizio…. Accogliendo il pubblico nella suggestiva cornice martinese, la Fondazione mostrerà alcune delle opere conservate durante l’attività dello Studio Carrieri, tra cui: Pino Pascali, Antonio Paradiso, Mimmo Conenna, Nicola Carrino, Fernando De Filippi, Piero Di Terlizzi, Silvio Wolf, Alfredo Jarr, Carlo Guaita, Per Barclay, Emilio Fantin, Maurizio Cattelan, Bernard Joisten, Tommaso Tozzi, Maurizio Arcangeli, Mario Schifano, Orlan, Giuseppe Desiato, Stelio Maria Martini, Giuseppe Chiari, Joseph Beuys, Pietro Coletta, Fabrizio Plessi, Mauro Staccioli, Rammellzee, IFP, Urs Luthi, Keith Haring, Ronnie Cutrone, Daze, Phase Too, Futura2000, Ero, Mario Cresci, Christina Kubisch, Peter Grass, Wolf Wolstell, Fabio Donato, Leonardo Mosso, Remo Remotti. Ma in particolare, sarà nuovamente esposta al pubblico la celebre “Trappola” di Pino Pascali, un’opera che ormai è l’emblema paradigmatico di una ricerca artistica che rimane a ridosso tra la tradizione territoriale ed il lavoro di scoperta e di rinvenimento internazionale e quindi simbolo della contemporaneità sia in Italia che all’estero.

La Fondazione Noesi per l’Arte Contemporanea - nascendo sull’eredità dell’esperienza dell’Associazione Amici dell’Arte Studio Carrieri, che tra gli anni Settanta, Ottanta e Novanta ha svolto un’intesa attività di promozione culturale, con particolare attenzione ai movimenti artistici più innovativi (arte come partecipazione sociale e le origini del Medialismo) - nella prima fase del suo sviluppo, si pone l’obiettivo di consolidare un programma culturale improntato sul fronte dell’arte pubblica, della ricerca e della didattica artistica e mediale. A questo scopo, la Fondazione intende rivolgersi a quelle istanze positive provenienti da una nuova considerazione della modernità.

Sin dalla sua intestazione, la Fondazione ha voluto insistere, su un’arte che badi molto al nous, ovvero all’atto stesso dell’intendere artistico e quindi considerare effettivamente l’azione della noesis come il gradino più alto della conoscenza artistica. Un’opera d’arte come oggetto volontario, che riesce a stimolare l’intellezione, pensando alla radice antropologica di esso come ad una totalità aperta e sempre pronta ad interagire col pubblico. La Fondazione considera ogni gesto artistico, ogni azione, ogni performance, ogni evento che ha lasciato una traccia nel percorso attivo e trentennale dello Studio Carrieri come un atto di consapevolezza culturale, in grado di sviluppare altri eventi ed altre forme propositive ed energetiche.

Nei due giorni di inaugurazione, i rappresentanti delle istituzioni insieme a critici e storici dell’arte di varie generazioni, sono invitati a discutere del futuro dell’arte contemporanea, della funzione delle Fondazioni, delle questioni del globale e del locale e anche del passaggio storico cruciale che va dagli anni Settanta agli anni Ottanta, con un particolare riferimento a quelle tendenze ed a quegli stili artistici che sono passati dalla tradizione del moderno all’irruenza della neo-modernità. Nella sede dell’Ex Palazzo dell'Università (Sala di Rappresentanza Associazione Artigiana Piazza Plebiscito 17) si svolgeranno due giornate di colloqui, che in qualche modo tenderanno ad evocare gli Incontri di Martina Franca, che la Galleria Carrieri organizzava tra gli anni ’70 e ’80, con la seguente scaletta:

Colloquinoesi1, Venerdì 26 ottobre dalle ore 18,30, alle ore 20,15: Enrico Crispolti, Pietro Marino,Vittorio Fagone, Mauro Staccioli, Ernesto Jannini, Pietro Coletta si tratterranno "sullo sviluppo dell’arte contemporanea dagli anni Settanta agli anni Ottanta, con un particolare sguardo all’esperienza dell’arte come partecipazione sociale e pubblica".
Colloquinoesi2, Sabato 27 dalle ore 11,00 alle ore 13,00 e dalle ore 16 alle 18,30: Enrico Crispolti, Paolo Balmas, Marina Pizzarelli, Anna D’Elia, Fernando De Filippi, Antonella Marino raccoglieranno una serie di interventi sul confronto delle esperienze di arte contemporanea nel decennio Settanta e Ottanta con un particolare riferimento alle poetiche del corpo, al senso dell’istallazione, alla scrittura visuale, al graffitismo, alle metamorfosi dell’oggetto e alle culture neo-moderne.
Focusnoesi3, Sabato 27 dalle ore 18,35 alle ore 19,30: uno spotlight particolare, che attraverso un dialogo tra la direttrice di Segno, Lucia Spadano, e un artista ricercatore, quale Antonio Paradiso, si soffermerà sul paradosso dell’installazione di un “parco scultura” come “archeologia del contemporaneo e metafora vivente di una scultura antropologica”.






Prima e dopo il Bilancio…

Dal 26 ottobre : Opere della Fondazione Noesi per l’arte Contemporanea

Cura degli incontri, coordinamento

dei colloqui, dell’esposizione e direzione artistica: Gabriele Perretta

Presidente: Vittoria Lidia Carrieri

 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram