Milano 1809 / Pinacoteca di Brera. I dipinti 3078 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
26/06/2019
A Roma riapre al pubblico il Ninfeo degli Specchi al Palatino
26/06/2019
Ecco il nuovo motore di ricerca per chi non ricorda i titoli dei film
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva PINACOTECA DI BRERA ​ Via Brera 28 Milano 20121

Milano - gio 2 dicembre 2010

Milano 1809 / Pinacoteca di Brera. I dipinti

Milano 1809 / Pinacoteca di Brera. I dipinti
PINACOTECA DI BRERA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Brera 28 (20121)
+39 02722631 , +39 0272001140 (fax)
brera.artimi@arti.beniculturali.it
www.brera.beniculturali.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

presentazione dei volumi Electa Milano 1809. La Pinacoteca di Brera e i musei in età napoleonica e Pinacoteca di Brera. I dipinti
biglietti: free admittance - fino ad esaurimento posti
vernissage: 2 dicembre 2010. ore 17.00 alla Sala della Passione
editore: ELECTA
ufficio stampa: ELECTA
genere: presentazione, incontro - conferenza

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Sandrina Bandera
Soprintendente per i beni storici artistici ed etnoantropologici di Milano e Direttore della Pinacoteca di Brera


ha il piacere di invitare la S. V. alla


presentazione dei volumi Electa


Milano 1809.
La Pinacoteca di Brera e i musei in età napoleonica
e
Pinacoteca di Brera. I dipinti

2 dicembre 2010
Pinacoteca di Brera, Sala della Passione
ore 17.00

Interverranno

Carlo Bertelli
Pietro Petraroia
Aurora Scotti
Francesca Valli


È con grande soddisfazione che la Pinacoteca di Brera presenta gli studi conclusivi di un anno di lavoro dedicato alle celebrazioni del Bicentenario della fondazione del museo.
Si tratta del volume che raccoglie gli atti del convegno Milano 1809. La Pinacoteca di Brera e i musei in età napoleonica, che si è tenuto nei giorni 1 e 2 dicembre 2009, e del catalogo di tutti i dipinti della Pinacoteca.
Il convegno, al quale hanno partecipato studiosi italiani e stranieri, dedicato ad approfondire il tema della formazione dei musei in Italia all’inizio dell’Ottocento, ha messo a fuoco le vicende delle gallerie annesse alle Accademie Nazionali di Milano, Bologna e Venezia e la storia di alcune istituzioni museali create negli stessi anni in altre città italiane. I testi pertanto costituiscono uno strumento basilare per una riflessione sul futuro della Pinacoteca di Brera.
I risultati dei contributi del volume, curato da Sandra Sicoli, verranno commentati da Carlo Bertelli e da Pietro Petraroia, entrambi alla guida della Soprintendenza di Milano negli anni passati, e da Aurora Scotti, autrice di un fondamentale saggio sulla storia della Pinacoteca milanese.
Inoltre Francesca Valli dell’Accademia di Belle Arti introdurrà la proiezione del video Brera 1809. La Reale Galleria, a cura di un gruppo di studiosi dell’Accademia di Belle Arti e della Pinacoteca e realizzato dall’architetto Carlo Bassanini. Il video ricostruisce l’allestimento della Pinacoteca sulla base della “Nota de’ quadri che sono stati disposti all’Apprimento della Reale Pinacoteca il giorno 15 agosto 1809”, redatto da Giovanni Gabbiani, il custode di allora.
Il volume Pinacoteca di Brera. I dipinti, a cura di Luisa Arrigoni e Valentina Maderna, propone, invece, un aggiornamento del catalogo sistematico dei dipinti della Pinacoteca di Brera, con l’inserimento delle acquisizioni attuate dal museo negli ultimi quattordici anni, tra cui la collezione di Lamberto e America Vitali e gli autoritratti d’artista della raccolta di Cesare Zavattini.
Il catalogo, introdotto dai saggi di Sandrina Bandera e Luisa Arrigoni, si presenta con una formula sintetica e moderna, riportando accanto alle riproduzioni fotografiche i soli dati essenziali delle opere e seguendo un semplice ordinamento alfabetico per autori, con l’intento di essere di facile e pratica consultazione.
Si tratta di un repertorio che segue il criterio utilizzato dai maggiori musei internazionali, indispensabile per la Pinacoteca e di cui si sentiva la mancanza.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram