Nerone 3076 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
26/06/2019
A Roma riapre al pubblico il Ninfeo degli Specchi al Palatino
26/06/2019
Ecco il nuovo motore di ricerca per chi non ricorda i titoli dei film
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva ANFITEATRO FLAVIO - COLOSSEO ​ Piazza Del Colosseo Roma 00184

Roma - dall'undici aprile al 18 settembre 2011

Nerone

Nerone

 [Vedi la foto originale]
ANFITEATRO FLAVIO - COLOSSEO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Del Colosseo (00184)
+39 0639967700
www.archeorm.arti.beniculturali.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Con questa mostra sull’ultimo imperatore giulio-claudio, si intende rivisitare la figura di Nerone, fortemente penalizzata ai suoi tempi dalla propaganda dell’aristocrazia, e valorizzare le novità riguardanti due aspetti del regno: l’incendio, che distrusse buona parte della città nel 64 d.C., e la conseguente politica di ricostruzione avviata dall’imperatore a Roma dal 64 al 68 d.C.
orario: Dalle 8.30 a un’ora prima del tramonto.
Non si effettua chiusura settimanale.
La biglietteria chiude un'ora prima
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: Intero €12,00; ridotto € 7,50
Lo stesso biglietto consente l’accesso al Colosseo, al Palatino e al Foro romano
vernissage: 11 aprile 2011. anteprima stampa
editore: ELECTA
ufficio stampa: ELECTA
curatori: Rossella Rea, Maria Antonietta Tomei
note: La mostra si terrà nell’area espositiva al II ordine del Colosseo, nella Curia Iulia e nel Tempio di Romolo al Foro romano, nel Criptoportico neroniano e nel Museo sul Palatino e comprenderà un percorso di visita nei luoghi neroniani dell’area archeologica centrale di Roma.
genere: archeologia

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Dopo il successo della mostra su Vespasiano 'Divus Vespasianus', la Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Roma, in collaborazione con Electa, ha in programma per il 2011 l'esposizione sulla figura di un altro imperatore, Nerone.

La mostra, curata per questa Soprintendenza da Maria Antonietta Tomei e Rossella Rea, vede la partecipazione nel comitato scientifico di Heinz-Jürgen Beste, Fedora Filippi, Andrea Giardina, Henner von Hesberg, Anna Maria Moretti, Clementina Panella, Marisa Ranieri Panetta, Alessandro Viscogliosi, i quali hanno collaborato alla redazione del progetto espositivo.

La mostra si terrà dal 12 aprile al 18 settembre 2011 nell’area espositiva al II ordine del Colosseo, nella Curia Iulia e nel Tempio di Romolo al Foro romano, nel Criptoportico neroniano e nel Museo sul Palatino e comprenderà un percorso di visita nei luoghi neroniani dell’area archeologica centrale di Roma.

Con questa mostra sull’ultimo imperatore giulio-claudio, si intende rivisitare la figura di Nerone, fortemente penalizzata ai suoi tempi dalla propaganda dell’aristocrazia, e valorizzare le novità riguardanti due aspetti del regno: l’incendio, che distrusse buona parte della città nel 64 d.C., e la conseguente politica di ricostruzione avviata dall’imperatore a Roma dal 64 al 68 d.C. L’esposizione si svolgerà nell’area archeologica centrale di Roma, in più spazi antichi, creando così un rapporto diretto con i luoghi in cui lo stesso Nerone visse e intervenne sia prima sia dopo l’incendio. Lo scopo è offrire una nuova lettura dell’ambiziosa attività edilizia dell’imperatore, illustrata anche dalle recenti scoperte condotte negli edifici neroniani nell’area del Palatino e dalla presentazione al grande pubblico degli importanti scavi della valle del Colosseo che hanno permesso di ricostruire nel dettaglio l’incendio. La mostra sarà accompagnata da un esame più ampio della figura di Nerone, attraverso i suoi rapporti familiari, la propaganda del tempo e la fortuna che ha reso così “famigerato” il nome dell’imperatore fino a oggi. Sono quindi previste una sezione sull’immagine antica e moderna di Nerone, una sezione sui ritratti dei suoi familiari e in particolare di Claudio, della madre Agrippina e delle mogli dell’imperatore, un’altra sulla propaganda neroniana, che vide l’assimilazione dell’imperatore al Sole e la sua celebrazione come auriga e come vincitore dei Parti. Sarà il Colosseo a ospitare la ricostruzione dell’incendio, che è fondata sui materiali rinvenuti negli scavi recenti. Essi hanno permesso di riconoscere la situazione della valle del Colosseo il giorno prima dell’incendio, il giorno stesso della catastrofe (il 18 luglio del 64 d.C.) e poi l’inizio della ricostruzione dell’area. In questa sezione saranno esaminati anche i grandiosi programmi edilizi dell’imperatore e la decorazione architettonica del suo tempo, con un inedito tour virtuale della Domus Aurea.

Sezioni della mostra
Curia Iulia: i ritratti/la famiglia/la leggenda nera: Nerone nella pittura storica
Tempio di Romolo: Nerone nel cinema
Criptoportico neroniano: il lusso del palazzo imperiale/la propaganda
Museo Palatino: il lusso del palazzo imperiale
Colosseo: prima, durante e dopo l’incendio/le residenze di Nerone




 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram