Ludovico della Rocca - Confessioni di un artista 3087 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/04/2019
Cannes 2019: ecco tutti i film in concorso alla 72esima edizione del Festival
18/04/2019
Weekend romantico nella Maison Blu di Monet a Giverny
18/04/2019
Le "Stagioni" di Greg Jager colorano le strade di Collegno
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva BACCARO ART GALLERY ​ Via Carmine 66 Pagani 84016

Pagani (SA) - dal 7 maggio all'undici giugno 2011

Ludovico della Rocca - Confessioni di un artista

Ludovico della Rocca - Confessioni di un artista

 [Vedi la foto originale]
BACCARO ART GALLERY
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Carmine 66 (84016)
+39 0815150877
info@baccaroartgallery.it
www.baccaroartgallery.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Dice l'artista: “ Le suggestioni che provo dinanzi ad un soggetto, persona o cosa che sia, sono il motore che mi spinge a rappresentarlo in un dipinto... cerco di cogliere le innumerevoli sfaccettature della realtà simbolica.”
orario: dal lunedì al sabato ore 10 - 12.30 e 17 - 20.30
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 7 maggio 2011. ore 19.00
curatori: Franco Baccaro, Sara Baccaro, Antonella Ferraro
autori: Ludovico Della Rocca
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
La Baccaro Art Gallery presenta la personale di Ludovico della Rocca “Confessioni di un artista”, il 7 Maggio, nella sale espositive , in Via Carmine – 66, Pagani.

Elemento principale nelle opere di Ludovico della Rocca è la fusione tra realtà ed immaginario; temi classici come i miti dell'antica Grecia e Roma sono rivisitati e rappresentati in una luce nuova, sia dal punto di vista cromatico che iconico.
Artista di formazione classica, L.Della Rocca riprende la lezione rinascimentale, riproponendola in chiave moderna.
La continua ricerca di una personale indagine, lo conduce all'utilizzo di elementi isolati, che lasciano allo spettatore il compito ed il piacere dell'interpretazione.
Tutti gli oggetti apparentemente disparati sembrano combaciare in una realtà onirica, in cui, attraverso una tecnica raffinata ed un lavoro lento e faticoso di sovrapposizione di strati sottili e trasparenti, che donano luminosità ai quadri, ogni elemento trova la propria armonia.
Dice l'artista: “ Le suggestioni che provo dinanzi ad un soggetto, persona o cosa che sia, sono il motore che mi spinge a rappresentarlo in un dipinto... cerco di cogliere le innumerevoli sfaccettature della realtà simbolica.”
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram