Psyche. Anima e corpo 3105 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
27/06/2019
Wes Anderson e Juman Malouf portano il sarcofago di Spitzmaus alla Fondazione Prada
26/06/2019
A Roma riapre al pubblico il Ninfeo degli Specchi al Palatino
26/06/2019
Ecco il nuovo motore di ricerca per chi non ricorda i titoli dei film
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva DEDALO ​ Via Fornaca 28 Castiglione A Casauria 65020

Castiglione A Casauria (PE) - dall'undici al 18 giugno 2011

Psyche. Anima e corpo

Psyche. Anima e corpo
DEDALO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Fornaca 28 (65020)
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Nel 50esimo anniversario dalla morte di Jung, padre della psicoanalisi moderna, nasce una mostra-evento organizzata dai membri dell’associazione culturale Dedalo per indagare la psiche intesa come anima, essenza spirituale , e la psiche intesa come insieme delle facoltà mentali.
vernissage: 11 giugno 2011.
curatori: Colleen Corradi Brannigan
autori: Colleen Corradi Brannigan, Paolo Cospito, Manuel Lau, Tomomi Ono, Ellen Peckham, Slav Varlakov
genere: arte contemporanea, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa

Nel 50esimo anniversario dalla morte di Jung, padre della psicoanalisi moderna, nasce una mostra-evento organizzata dai membri dell’associazione culturale Dedalo per indagare la psiche intesa come anima, essenza spirituale , e la psiche intesa come insieme delle facoltà mentali.

In psicoanalisi, la parola psyche (dal greco anima, mente, respiro e vita) si riferisce alle forze che influenzano il pensiero, il comportamento e la personalità di un individuo.
Per noi, la psiche è una cosa vaga, misteriosa, quella cosa che ci fa avere reazioni e comportamenti a volte senza una logica, una cosa poco definita che sta dentro di noi ben nascosta e che agirebbe a nostra insaputa, spesso anche contro di noi.
La psiche vista nelle sue varie sfaccettature, è una cosa che fisicamente non esiste, eppure c’è ed è in ognuno di noi.
Questo è il nostro punto di partenza.

I lavori di Paolo Cospito sono frutto di un intenso studio sulla mente umana – il risultato è una serie di immagini che mostrano il lato più oscuro dell’essere umano.
Partendo da immagini di persone realmente esistenti Cospito le scompone per poi riassemblarle formando immagini inquietanti a cui ha dato il nome di “Anime”.

Colleen Corradi Brannigan invece si sofferma sul concetto di paura rappresentato da simbologia negativa, da psicosi quali manie e disturbi di ansia legati alla fobia, e dal superego distruttivo che riporta allo studio psiconanalitico di superego distruttivo umano per riflettere ed indagare sulla coscienza umana.


I lavori di Raffale Gigante vogliono invece sottolineare l’essenza spirituale della Psiche indagando sulle differenze tra le varie religioni e l’effetto che esse hanno sulla mente.

I lavori di Tomomi Ono, Giappone, rappresentano l’essenza di vita.

I lavori di Slav Varlakov, artista russo, si basano sulle pulsioni, i desideri e le debolezze umane.

Manuel Lau, artista peruviano, presenta una serie di lavori basati sul suo vissuto, sulla sua psiche umana. Il corpus serigrafico che presenta può essere letto come una sorta di storia della sua vita.

Ellen Peckham, USA, indaga la morte

L’intento della manifestazione è quello di dare emozioni e sensazioni attraverso un percorso guidato che metterà a fuoco il connubio tra arte e psicoanalisi. Inoltre, tramite stimoli visivi e percettivi, si tenta di stimolare i partecipanti a fare autoanalisi attraverso immagini, sculture, installazioni e performance.


Il programma si apre con un una presentazione dei lavori e degli artisti con intrattenimento – spettacolo di danza e teatro, il tutto incorniciati da installazioni luminose di carattere interattivo.

La coordinatrice dell’evento, Colleen Corradi Brannigan, ha già realizzato eventi di questa natura ed ha esposto i suoi lavori in numerose gallerie in Europa, Stati Uniti e Giappone.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram