G.randi N.uclei A.rte M.oderna II 3092 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
26/06/2019
A Roma riapre al pubblico il Ninfeo degli Specchi al Palatino
26/06/2019
Ecco il nuovo motore di ricerca per chi non ricorda i titoli dei film
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva LA GALLERIA NAZIONALE ​ Viale Delle Belle Arti 131 Roma 00196

Roma - dal 23 giugno al 23 ottobre 2011

G.randi N.uclei A.rte M.oderna II

G.randi N.uclei A.rte M.oderna II
LA GALLERIA NAZIONALE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Viale Delle Belle Arti 131 (00196)
+39 06322981
gan-amc.uffstampa@beniculturali.it
lagallerianazionale.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Si tratta di un’esposizione concepita, come la precedente, per grandi gruppi monografici, sorta di mostra nella mostra di ogni singolo autore, di cui il visitatore potrà approfondire il percorso creativo attraverso il cospicuo numero di lavori – disegni, dipinti, sculture – giunti
in Galleria lungo tutto il secolo scorso e nei primi anni duemila ed esposti per la prima volta integralmente
orario: da martedì a domenica 8.30-19.30 (la biglietteria chiude alle 18.45) Chiusura il lunedì
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: Intero 10 euro, ridotto 8 euro. Ridotto per i cittadini Ue fra i 18 e 25 anni. Gratuità per i cittadini Ue sotto i 18 e over 65 anni
vernissage: 23 giugno 2011.
editore: ELECTA
ufficio stampa: Gabriella Gatto +39 0647497462 - press.electamusei@mondadori.it
curatori: Stefano Marson, Massimo Mininni
autori: Giacomo Balla, Mario Mafai, Arturo Martini, Roberto Melli, Giorgio Morandi, Pino Pascali, Enrico Prampolini, Antonietta Raphael, Medardo Rosso, Mario Sironi, Filippo Tibertelli
genere: arte contemporanea, collettiva
email: s-gnam.comunicazione@beniculturali.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Dopo il successo riscontrato con la prima serie dei Grandi Nuclei della propria

collezione, la Galleria nazionale d’arte moderna prosegue il ciclo con una mostra

dedicata ad alcuni protagonisti del panorama artistico italiano di fine Ottocento e del

Novecento, da Medardo Rosso a Pino Pascali, che include alcune opere mai esposte fino

ad oggi alla Gnam.

Si tratta di un’esposizione concepita, come la precedente, per grandi gruppi monografici,

sorta di mostra nella mostra di ogni singolo autore, di cui il visitatore potrà approfondire il

percorso creativo attraverso il cospicuo numero di lavori – disegni, dipinti, sculture – giunti

in Galleria lungo tutto il secolo scorso e nei primi anni duemila ed esposti per la prima volta

integralmente. L’allestimento e i pannelli esplicativi permettono inoltre di conoscere

il “dietro le quinte” di una collezione museale nelle diverse modalità della sua formazione,

dalle generose donazioni da parte degli stessi artisti o degli eredi, alle concessioni in deposito

temporaneo, agli acquisti spesso connotati da lunghe e non sempre pacifiche trattative.

Protagonisti di questa seconda edizione, ospitata nelle sale al secondo piano del museo,

sono Giacomo Balla, Filippo De Pisis, Mario Mafai, Arturo Martini, Roberto Melli, Giorgio

Morandi, Pino Pascali, Enrico Prampolini, Antonietta Raphael, Medardo Rosso e Mario Sironi.

La mostra sarà corredata da strumenti di lettura che orienteranno il visitatore attraverso la

storia delle acquisizioni museali, con una documentazione delle occasioni, dei contesti e

del tessuto di relazioni che hanno motivato e dato luogo all’attuale consistenza delle collezioni,

portando a conoscenza del pubblico la storia degli acquisti e delle donazioni grazie ai quali sono

stati costituiti i nuclei di opere che di volta in volta verranno presentati.

La mostra è ideata e curata da Massimo Mininni con la collaborazione di Stefano

Marson.

Il catalogo relativo ai primi due Grandi Nuclei, pubblicato da Electa, include i

contributi di Miriam Mafai, giornalista e figlia di Mario Mafai e Antonietta Raphael, e Lorenza

Trucchi, critica d’arte. La pubblicazione, che si colloca accanto ai cataloghi generali delle opere

della Gnam come uno strumento importante per l’approfondimento della storia della critica

d’arte italiana, raccoglie interventi della Soprintendente Maria Vittoria Marini Clarelli, di Barbara

Cisternino, Martina De Luca e Barbara Tomassi. Gli apparati iconografici sono a cura di Claudia

Palma e degli uffici pertinenti.

I testi, frutto dello studio e dell’elaborazione dei dati emersi dalle ricerche archivistiche

e documentarie, sono per il primo dei Grandi Nuclei di Paolo Castelli per Afro Basaldella e

Domenico Gnoli; Francesca Valentini per Alberto Burri; Laura Campanelli per Giuseppe

Capogrossi; Alessia Birri per Pietro Consagra; Alessandra Lanzoni per Lucio Fontana; Lillith Zulli

per Lorenzo Guerrini; Carla Gunnella per Leoncillo Leonardi; Linda Sorrenti per Piero Manzoni;

Maria Sole Cardulli per Gastone Novelli. Per il secondo dei Grandi Nuclei sono di Giovanna

Coltelli per Giacomo Balla; Bruno Stefanelli per Filippo De Pisis; Luca Nicastro per Mario Mafai

e Antonietta Raphael; Valentina Filamingo per Arturo Martini; Susanne Meurer per Roberto

Melli; Stefano Marson per Giorgio Morandi; Barbara Tomassi per Pino Pascali; Keila Linguanti

per Enrico Prampolini; Stefania Frezzotti per Medardo Rosso; Paola Guarnera per Mario Sironi.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram