Marco Bernacchia / Maurizio Mercuri - De varietate fortunae 3107 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva QUATTROCENTOMETRIQUADRI GALLERY ​ Via Magenta 15 Ancona 60121

Ancona - dal 17 febbraio all'undici marzo 2012

Marco Bernacchia / Maurizio Mercuri - De varietate fortunae

Marco Bernacchia / Maurizio Mercuri - De varietate fortunae
Still dal video AMERICA di Marco Bernacchia e Maurizio Mercuri
 [Vedi la foto originale]
QUATTROCENTOMETRIQUADRI GALLERY
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Magenta 15 (60121)
gallery@quattrocentometriquadri.eu
www.quattrocentometriquadri.eu
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Babele resta un rischio probabile e il canto di questa sirena è la sinfonia vocale che fuoriesce da installazioni originate da object trouvèes sulla spiaggia stessa ove è stato girato il video.
orario: dal giovedì alla domenica, 18.30-20.00
In altri orari su appuntamento
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 17 febbraio 2012. h 18.00
curatori: Riccardo Lisi
autori: Marco Bernacchia, Maurizio Mercuri
patrocini: Patrocinio
Provincia di Ancona - Assessorato alla cultura
Comune di Ancona - Assessorato alla cultura

Contributo
Fondazione Cassa Risparmio Fabriano e Cupramontana

Sponsor tecnico
Irno Rumori & Figlio Srl
Via Jesi 10/12 60126 Ancona
genere: arte contemporanea, doppia personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
A cura di Riccardo Lisi

Florilegio è una rassegna pluriennale dedicata a giovani artisti marchigiani di particolare interesse e capacità d’innovazione. Il titolo accenna al nostro percepire questi artisti come dei “fiori nel deserto”.
Dopo il duo maceratese Nardi e Scopetta, la proposta per il 2012 è costituita dal senigalliese Marco Bernacchia e dal fabrianese Maurizio Mercuri. Artisti che come altri vivono il dubbio del dove operare e su quale sistema del mondo dell'arte contare, nella provincia da cui provengono. Necessariamente si determinano pensieri ricorsivi su partenze e ritorni, viaggi possibili o meno, attuati o solo immaginari.
E intanto le fortune di ognuno si rivelano mutevoli, poco consistenti, aleatorie – in questo mestiere come in altri.
De Varietate Fortunae (Le vicissitudini della fortuna) è il titolo del volume quattrocentesco scritto da Gian Francesco Poggio Bracciolini, segretario papale, contenente la trascrizione delle confessioni da lui raccolte, rilasciate dal viaggiatore e mercante Niccolò de Conti, reo di essersi convertito all’islam. Assai meno noto di Marco Polo e Matteo Ricci, egli viaggiò sei secoli fa per venticinque anni nell’intera Asia meridionale e in Nordafrica, descrivendone usi e costumi e fungendo da punto di riferimento per i successivi esploratori europei.

I due artisti – che per la prima volta lavorano in collaborazione - hanno preso le mosse dalla realizzazione di un lavoro di video arte che è metafora del viaggio ed evoca l'immaginario dell'immigrazione inteso come puro gesto, privato della retorica ricerca dell’avvenire. La loro America è un Conero oggetto di dépaysement, al punto da divenire isola in un’altra opera: una grande mappa la cui potente estetica mima naturalmente le nervature di una pelle animale.

Il Conero in forma di isola si confronta con quella che sembra una classica stampa antica di carattere geografico. L’arcipelago delle Hawaii – quanto c’è di più associabile al mito del viaggio? – colorato con pastelli: potrebbe essere l’esercizio di ammissione a un corso per skipper d’alto mare, se solo bastassero i luoghi comuni per navigare...

Nel viaggio s’incontrano tante lingue, una confusione ormai risolta nel raffazzonamento dell’inglese basic e di improbabili traduzioni online. Babele resta un rischio probabile e il canto di questa sirena è la sinfonia vocale che fuoriesce da installazioni originate da object trouvèes sulla spiaggia stessa ove è stato girato il video, ad emulare un esotismo multietnico che oggi viviamo “in casa” e non vogliamo conoscere, noi già migranti.
Intanto i nostri due artisti rimangono nelle Marche, schivi rappresentanti di un animus spesso presente da noi, sperabilmente non più colpiti dalla sindrome del nemo propheta.

Questa mostra, compatta e che appare ben compiuta attorno a un concetto sintetico, appare di notevole interesse anche per esemplificare la genesi di un’esposizione, nell’arte di oggi, a partire da uno statement.


Inaugurazione venerdì 17 febbraio 2012, ore 18.00
Saranno presenti gli artisti e il curatore

Fino al 11 marzo 2012

QUATTROCENTOMETRIQUADRI gallery
Via magenta 15 | ANCONA
(in centro storico, vicino a p.za Roma e Mercato delle Erbe)

Nell’ambito del progetto
FLORILEGIO-Un deserto pieno di fiori. Arte di oggi dalle Marche.
Rassegna pluriennale a cura di Riccardo Lisi

Credits
Ufficio stampa: Stefano Novelli
Foto: Maria Francesca Nitti
Collaborazione agli allestimenti: Nicoletta Carnevali

Quattrocentometriquadri gallery
Via Magenta 15 Ancona

Orari
Orari dal giovedì alla domenica, 18.30-20.00
In altri orari su appuntamento

INGRESSO LIBERO

Informazioni e contatti
gallery@quattrocentometriquadri.eu / 3934522197



CREDITS VIDEO "AMERICA"

DE VARIETATE FORTUNAE

Di Marco Bernacchia e Maurizio Mercuri

Produzione
Associazione Culturale Quattrocentometriquadri

Produzione esecutiva
Riccardo Lisi

Cameraman
Tommaso Pedone e Jürgen Schmitz

Fotografi di scena
Adelmo De Santis e Maria Francesca Nitti

Costumista e truccatrice
Federica Toppan

Comparse:
Davide Aghetoni
Paolo Bassotti
Debora Calderigi
Raffaela Coppari
Giuseppe Coscarella
Augusto Curiale
Laura Donnini
Nicolò Forlani
Daniela Ilari
Carla Ippoliti
Francesca Minen
Silvia Maria Nisi
Alexandre Rossi
Alfredo Antonio Saino
Martina Sulpizi

Imbarcazioni gentilmente fornite da Paolo Bassotti
Il vino sul set è stato gentilmente fornito da Pier Paolo Lisi

PRESENTAZIONE DEGLI ARTISTI


MAURIZIO MERCURI Artista vive a San Donato un'amena località nelle campagne di Fabriano(AN), ridente cittadina industriale dell'entroterra marchigiano. Le sue opere sono state esposte in gallerie e musei italiani ed esteri tra cui: Galleria Zero, Galleria Massimo de Carlo, Galleria Salvatore e Caroline Ala, Spazioviafarini, Care of - Milano. Galleria Neon, galleria Marabini, GAM, Depot, Casabianca, Farnespazio ExBrun, - Bologna. Galleria New Santandrea (Pinksummer) - Savona. Museo CarloZauli Faenza. Galleria Continua San Gimignano (SI). Trevi flashart Museum Trevi (PG). Palazzo delle esposizioni - Roma. Castello di Rivara, Quadriennale D'arte 2004 Torino. Galleria Raucci/Santamaria - Napoli. Galleria Civica -Trento.Banca Popolare di Ancona - Fabriano (AN). Galleria Henn - Maastricht. Museo Prostor - Zagabria. Skuc Gallery - Lubjana. Sharjah Art Museum - Sharjah - United Arab Emirates. www.mauriziomercuri.it


MARCO BERNACCHIA è nato il 16/07/79 a Senigallia (AN) dove vive e lavora.
Diplomato presso l’accademia di belle arti di Urbino nel 2005, nel 2007 consegue la laurea in pittura frequentando il corso specialistico presso la medesima accademia.
Gallerie di riferimento: White Project, Neon.

MOSTRE PERSONALI:
2010
RECYCLE RACING presso la galleria White Project, Pescara
2009
THE PROBABLY GROUP, galleria Franco Marconi, Cupramarittima (AP), a cura di Elvira Vannini
2008
WHITE CUBE/satellite a cura di Elena Rapa, Frazione Mezzanotte 84, Pergola (PU)
2008
WRONG VERSION, galleria FUORIZONA, Macerata
2007
segue dibattito a cura di Matilde Martinetti. Presso la pinacoteca comunale di Città di Castello (PG)
2006
GINNASIO PROJECT WINDOW, Trevi Flash Art Museum, Trevi (PG), progetto di Maurizio Coccia, a cura di Matilde Martinetti e Mara Predicatori


PRINCIPALI MOSTRE COLLETTIVE:

2011
Marche centro d’arte, a cura di Franco Marconi, presso il palazzo dei congressi di S. Benedetto del Tronto.
Radical every day, a cura di Giorgio Dursi e Valentina Urriani, presso galleria Castello, Grottammare
Biennale di Venezia, padiglione regionale Marche, presso la Mole Vanvitelliana, Ancona
Nello stesso tempo nello stesso luogo, a cura di Giorgio Marangoni, presso il mercato delle erbe, Macerata
2010
One hour art, Festival del contemporaneo, Faenza
Very late at night, a cura di Gino Giannuzzi, presso la galleria Neon, Bologna
Home concept, a cura di Francesco Intrieri presso Magatzen wall & video Valencia
ABOVEtheTREE+Manuel Scano+Giovanni Ciapessoni, a cura di Milovan Farronato, presso Viafarini, Milano
Sleeping, a cura di Valentina Urriani presso ex mercato del pesce, S. Benedetto del Tronto
2009
BOVARCHE’,a cura di Serena Carbone, presso Palazzo Mesiani, Bova (RC)
Corpus dominae, a cura di Cristina Muccioli presso il Museo di arte contemporanea di Marotta e Mondolfo (PS)
Crossing-Public/Art-Zones, a cura di Rita Correddu, Gino Giannuzzi, Alice Molinello, Stephanié Nava, presso Neon fabbrica del vapore, Milano
A compass needle for our starry universe, a cura di Guillaume Von Holden. Presso Zelle arte contemporanea, Palermo
VIDEO TRONY, a cura di Raffaella Leone, tre sedi: Trony Centro Commerciale Le Ginestre, Tremestieri Etneo (Ct), Trony, Catania, Trony Centro Commerciale Il Giardino, Avola (Sr)
2008
Je t’aime encore, Festival di musica sperimentale, performance Kert is lost e Above the tree, Padova
Verde permanente/Permanent green, performance di Kert is lost con Above the tree, Isola Art Center, Milano, a cura di Bert Theis
BRUT, a cura di Veronika Schneider presso Die schöne Stadt Art-gallery_halle, Halle (D)
COLLETTIVA, a cura di Renato Bianchini, presso lo spazio GATE 21, Catania
SEEK REFUGE, da un’idea di Filippo Borella ed Enrico Cazzaniga, a cura di Marta Casati e Riccardo Lisi. Presso il camping Venezia Village, Mestre Venezia
APNEA FESTIVAL, a cura di Stefano Verri, presso la Rocca Costanza a Pesaro
ABOVEtheTREE, a cura di Jose Junemann, presso la galleria NIU a Barcellona (E)
Italian artist, a cura di Joseph Valencik, presso la galleria Nova Sin a Prague (CZ)
CLuB/DEBIL, a cura di Ulrich Bemmann, presso lo spazio Alte Feuerwache Lipschwitz, Dresda (D)

2007
Abbiamo fatto bene ad uscire, a cura di PaoloToffolutti. Presso villa Toppo Florio, Udine
MAC, a cura di Cristina Muccioli. Presso il museo di arte contemporanea di Marotta (PS)
Segue dibattito, a cura di Matilde Martinetti. Presso la pinacoteca comunale di Città di Castello
Godart, a cura di Enzo de Leonibus. Presso il Museo Laboratorio, Città S. Angelo (PE)
ITALIA WAVE sezione Art-wave, a cura di Maurizio Coccia, Mara Predicatori e Matilde Martinetti. nelle sedi ”I macelli”, Prato ed all’interno della zona del festival a Firenze
Dislocazioni, a cura di Umberto Palestini presso il Palazzo Ducale di Urbino
Talenti di marca, a cura di Paolo Benvenuti e Massimo Ceccarelli presso la mole Vanvitelliana, Ancona
ICITY-periferiche, a cura di Fabrizio Basso, Silvia Cini, Emanuele Piccardo, Elvira Vannini, presso Palazzo Re Enzo, Bologna
PREMIO NAZIONALE DELLE ARTI, presso l’Accademia di belle arti di Bologna
SIGNAL, a cura di Elisa Marras presso l’Auditorium Tiscali, Cagliari
2006
CAM (Cantiere artistico mobile), a cura di Matilde Martinetti e Francesco Marmorini, sala S. Igazio, Arezzo
INDISCIPLINE, a cura di Matteo Chini, fondazione Lanfranco Baldi, Pelago (FI)
NEW LIBERALISTIC PLEASURE, Biagiotti progetto arte, a cura di Elvira Vannini
SULLA STRADA, Torre Bruciata, Teramo, a cura di Umberto Palestini
PREMIO DAMS, Pinacoteca Nazionale, Bologna, a cura di Renato Barilli
TRADUZIONI, Palazzo Ducale di Urbino, a cura di Umberto Palestini
ARTE/SCIENZA DI PACE, Liceo scientifico statale Ettore Majorana, Roma, a cura di Anna Cochetti
GODART, Museo Città S. Angelo, a cura di Enzo De Leonibus
PREMIATA OFFICINA TREVANA, Trevi flash art museum, a cura di Maurizio Coccia e Matilde Martinetti
VELLUTO ROSSO, arte a teatro, Teatro comunale di Chiaravalle, a cura di Stefano Verri e Cristina Petrelli
2005
MARCHE CAMPO GIOVANI, Rocca Malatestiana, Fano, a cura di Stefano Verri
SISTEMI OPERATIVI, Palazzo Ducale, Urbino
DIVERSE ATTITUDINI, Villa delle rose, Bologna, curata da Gino Giannuzzi
ACCADEMIE (IN)-CONTRO, Palazzo del Podestà, Rimini, curata da Fabio Tiboni
GODART, Museo Città S.Angelo, curata da Enzo De Leonibus
ZONE DI TRANSITO, Galleria A+A, Venezia, curata da Antonella Mazzola
OUTING, Trevi Flash Art Museum, curata da Maurizio Coccia
2004
SISTEMI OPERATIVI, Palazzo Ducale, Urbino
PROJECT BOX EXTENDED, NEON campo base, Bologna, a cura di Gino Giannuzzi
+ POSITIVE, Kunst Museum, Merano, curata da Valerio Dehò
KEEP’N’TOUCH, Aeroporto G. Marconi, Bologna, curata da Adelaide Aureli e Roberto Daolio
2003
SISTEMI OPERATIVI, Palazzo Ducale, Urbino
2002
SISTEMI OPERATIVI, Palazzo Ducale, Urbino

BIBLIOGRAFIA:

Quaderno della Galleria d’arte moderna di Bologna n. 35 (catalogo)
Bugie, Accademia di belle arti di Urbino (catalogo)
+ POSITIVE, Arte e spiritualità come risposta all’emergenza del mondo contemporaneo (catalogo)
Zone di transito (catalogo)
Via Scamacco 21/c (catalogo)
FLASH ART n. 246 (Rivista)
Sistemi operativi, Accademia di belle arti di Urbino (catalogo)
ARTE e CRITICA n.41 (rivista)
FUORI TEMA, Accademia di belle arti di Urbino, con testi di Arturo Schwarz (catalogo)
FLASH ART n.259 (rivista)
IMPERFETTO, Accademia di belle arti di Urbino, con testi di Enrico Ghezzi ed Alexander Sokurov
Una vetrina internazionale per l’arte giovane, Il Giornale dell’Umbria, 20.01.2006
Mostra a Trevi, La Nazione, 20.01.2006
Appuntamenti a Trevi, Corriere dell’Umbria, 21.01.2006
Ginnasio Project Window: seconda parte, La Nazione, 21.01.2006
Arte, Il Messaggero, 22.01.2006
Il cerro in una stanza ripropone l’opposizione tra natura e artificio, Corriere dell’Umbria, 24.01.2006 Ginnasio Project Window, Cerco&Trovo, 21.01.06
Trevi diventa palestra per i giovani artisti, La Provincia, 28.01.2006
“The portable tree”, la natura artificiosa di Marco Bernacchia, Overview, marzo 2006
Rolling Stone (Webzine online), intervista
Exibart (online), intervista
Blow Up n.133, recensione lavoro
Blow Up n.117, recensione lavoro

PRODUZIONE AUDIO MARCO BERNACCHIA:
Dal 1998 a oggi è fondatore del gruppo M.A.Z.C.A. (movimento attraverso zone comunemente atipiche), nel 2004 inizia una collaborazione con Paolo Campagnola e da vita al progetto AL:ARM!
Nel 2006 dall'incontro con Michele Grossi (Dadamatto) e Francesco Zocca (LLeroy, Guinea Pig) da vita al progetto GALLINA.
Parallelamente prosegue un percorso solista diviso tra musica, arti figurative e video.
Dal 2007 da vita al progetto solista ABOVE THE TREE, facendo uscire il disco BLUE REVENGE, definito dalla critica come il miglior disco di musica sperimentale dell’anno.
Come Above the tree, ha effettuato diversi tour in nazioni quali:
Spagna, Francia, Germania, Austria, Svizzera, Repubblica Ceca, Ucraina, Ungheria, Svezia e Portogallo.

PRODUZIONI M.A.Z.C.A.:
2003- 1000 (auto produzione)
2004- FIRST HOUR OF SUMMER (Selva elettrica/Marinaio Gaio)
2007-WRONG VERSION (Marinaio Gaio, Sweet Teddy)

PRODUZIONI SOLISTE:
2005-MAGNETOSTOK (Progetto sound–art)
2008-BLUErevenge (Above the tree_ About a boy records, Marinaio Gaio)
2009- MINIMAL love (Above the tree Boring machine)
2010-Split ABOVEtheTREE/MUSICA DA CUCINA (Boring machine, Brigadisco)
2011-Live at Cà blasé (Bloody sound )
2011- INTO THE NATURE (Above the tree, Musica per organi caldi)
2012-WILD (Above the tree & E-side, Locomotiv Records)

Interventi sound–art + installazioni video con il gruppo AL:ARM!:

PRODUZIONI AL:ARM!
2006- THE UNCONSCIOUS REASONS OF BIRD’S MIGRATIONS

 
trovamostre
@exibart on instagram