Luca Signorelli - De ingegno et spirto pelegrino 3060 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/07/2019
Una cooperazione Carabinieri-FBI riporta in Italia due preziosi reperti dagli USA
15/07/2019
Un nuovo libro ci fa entrare nella mente di Jean-Michel Basquiat
13/07/2019
Anche Lucio Battisti arriva su Spotify ma non tutti sono contenti
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva GNU - GALLERIA NAZIONALE DELL'UMBRIA ​ Corso Pietro Vannucci 19 Perugia 06100

Perugia - dal 20 aprile al 26 agosto 2012

Luca Signorelli - De ingegno et spirto pelegrino

Luca Signorelli - De ingegno et spirto pelegrino
GNU - GALLERIA NAZIONALE DELL'UMBRIA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Corso Pietro Vannucci 19 (06100)
+390755721009 , +39 0755741400 (fax), +39 0755741400
info@gallerianazionaleumbria.it
www.gallerianazionaleumbria.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La mostra, curata da Fabio De Chirico, Vittoria Garibaldi, Tom Henry e Francesco Federico Mancini, sarà visitabile da sabato 21 aprile a domenica 26 agosto 2012, e si articolerà in tre sedi espositive: a Perugia nella Galleria Nazionale dell’Umbria, a Orvieto nel Duomo, nel Museo dell’Opera e nella chiesa dei Santi Apostoli, a Città di Castello nella Pinacoteca Comunale.
vernissage: 20 aprile 2012. ore 12.00 per la stampa, presso la Sala dei Notari di Palazzo dei Priori
ufficio stampa: CIVITA GROUP
curatori: Fabio De Chirico, Vittoria Garibaldi, Tom Henry, francesco federico mancini
autori: Luca Signorelli
genere: arte antica, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa

In una gremita Sala dei Notari di Palazzo dei Priori, è stata inaugurata, la mostra dedicata a Luca Signorelli, ulteriore tappa di un percorso intrapreso con la mostra del Perugino e proseguito con quella del Pintoricchio. Luca Signorelli è il terzo maestro del Rinascimento cui si rende omaggio per celebrare la storia della grande pittura dell’Umbria e in Umbria.
Curata da Fabio De Chirico, Vittoria Garibaldi, Tom Henry e Francesco Federico Mancini, Luca Signorelli De Ingergno et spirto pelegrino presenta oltre 100 opere, di cui 66 del pittore cortonese, e si articola in tre sedi espositive: a Perugia nella Galleria Nazionale dell’Umbria, a Orvieto nel Duomo, nel Museo dell’Opera e nella chiesa dei Santi Apostoli, a Città di Castello nella Pinacoteca Comunale.
La mostra, posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, è promossa dalla Regione Umbria e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali insieme alle Province di Perugia e di Terni, ai Comuni di Perugia, Città di Castello e Orvieto, alle Diocesi di Perugia, Città di Castello e Orvieto, all’Opera del Duomo di Orvieto, alle Fondazioni delle Casse di Risparmio di Perugia, Città di Castello e Orvieto, alle Camere di Commercio di Perugia e di Terni e all’Università degli Studi di Perugia. L’organizzazione dell’evento è affidata a Civita.

Alla cerimonia di presentazione sono intervenuti Wladimiro Boccali, Sindaco di Perugia, Catiuscia Marini, Presidente della Regione Umbria, Mons. Gualtiero Bassetti, Arcivescovo della Diocesi di Perugia, Carlo Colajacovo, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Francesco Scoppola, Direttore regionale beni culturali dell'Umbria, Donatella Porzi, Assessore alla Cultura della Provincia di Perugia, uno dei quattro curatori, Francesco Federico Mancini e Fabio De Chirico Soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici dell’Umbria.

Wladimiro Boccali, sottolineando l’importanza del lavoro in sinergia che ha permesso la realizzazione di questo grande evento, ha sostenuto che la mostra dedicata al Signorelli coniuga qualità di progetto, interesse storico, bellezza delle opere, e accresce maggiormente il significato della candidatura di Perugia a Capitale Europea della Cultura.
Un tema importante, quello della candidatura, ribadito anche dall’Assessore Porzi, che ha rimarcato che tutte le città umbre possono dare il loro apporto al progetto, grazie anche ai percorsi guidati organizzati in occasione della mostra.
Anche la Presidente Marini, citando il recente Manifesto per la cultura (pubblicato dal Sole 24ore), ha specificato che senza cultura non può esistere uno sviluppo e che il Paese per tornare a crescere ha bisogno di eventi importanti come la mostra dedicata a Luca Signorelli, caratterizzata anche da un innovativo allestimento eco sostenibile, attento al minimo spreco delle risorse e totalmente in linea con la politica regionale che da anni si impegna a promuovere la green economy.
Un emozionato Monsignor Bassetti ha ribadito la bellezza della nostra regione ricca di piccoli paesi che possono vantare capolavori artistici, mentre il Presidente Colajacovo ha definito la regione un vero e proprio museo itinerante.
Francesco Federico Mancini, portavoce dei quattro curatori, ha illustrato la mostra, definendola di respiro internazionale e inserendola a pieno titolo nelle iniziative che segnano il percorso degli studi e lasciano una traccia nel tempo.
L’inaugurazione si è conclusa con l’intervento del Soprintendente De Chirico, incentrato sull’utilizzo e l’inserimento di moderne tecnologie digitali all’interno dell’allestimento che mirano a coinvolgere un pubblico più giovane.

La mostra rimarrà aperta fino al 26 agosto.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram