Alberto Timossi - Passaggi d'autore 3211 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Allons Enfant/6
Reading Room
CINEMA
Reading Room
Lettera Aperta
PREVIEW
Exibart.segnala
sondaggio
La nomina a curatore del padiglione Italia di Vincenzo Trione ha suscitato diverse perplessità. Che ne pensate voi?
• C'erano sicuramente addetti ai lavori più qualificati e non è possibile che in Italia tutto passi all'infuori del merito!
• Potrebbe essere una sorpresa, anche se non è "ufficialmente" un curatore
• Farà un bel Padiglione, d'altronde è una voce fuori dal coro del solito di giro di musei, direttori, curatori etc
• Sarà un'altra Biennale in cui l'Italia farà una figuraccia
• Metterà in mostra qualche amico più o meno conosciuto
recensioni
rubriche

Roma - dal 31 maggio al 18 giugno 2012
Alberto Timossi - Passaggi d'autore


 [Vedi la foto originale]
PAVART
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Dei Genovesi 12 (00153)
info@pavart.it
www.pavart.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

S'inaugura la mostra di scultura "PASSAGGI d’autore", venti opere di Alberto Timossi. Pavart prosegue la sua mission di sostegno ad artisti contemporanei. Verrà presentata una selezione di opere recenti dell’artista che recano inequivocabilmente impresso l’emblema della sua ricerca:la forma tubolare
orario: L - V dalle ore 10:00 alle ore 18:00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
prenota il tuo albergo a Roma:
Booking.com
biglietti: free admittance
vernissage: 31 maggio 2012. ore 18.30
curatori: velia littera, Mara Righini
autori: Alberto Timossi
patrocini: con il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro storico ROMA CAPITALE
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Giovedì 31 maggio 2012 Pavart inaugura la mostra-evento "PASSAGGI d’autore", venti opere di Alberto Timossi. Con la mostra dedicata ad Alberto Timossi, Pavart prosegue la sua mission di sostegno ad artisti contemporanei il cui lavoro presenti contaminazioni fra le arti e il design e al contempo sia stimolo in grado di trasformare lo spazio dello studio in un luogo di discussione e confronto.
Grazie al sostegno di Interface verrà presentata una selezione di opere recenti dell’artista che recano inequivocabilmente impresso l’emblema della sua ricerca: la forma tubolare. Sperimentata già dalla fine degli anni ’90, declinata nelle forme e dimensioni che di volta in volta hanno assecondato le esigenze “esplorative” dell’artista, diviene in questo ultimo periodo mezzo per verificare il rapporto plastico e formale tra interno ed esterno, tra pieno e vuoto, tra concavo e convesso. Nascono così Innesti, Partiture, Spunti di vista, sculture in cui il “tubo”, piegato, contorto o frammentato si innesta su una superficie per attraversarla e creare così ideali “passaggi” lasciando al fruitore la possibilità di percorrerli idealmente.
Dunque il “tubo”, che si intenda metafora di una quotidianità occultata che grazie al potere dell’arte emerge prorompente a sorprenderci e a “pungerci” o che si percepisca come mezzo di comunicazione in grado di attivare un flusso di scambi fra coloro che sanno “stare al gioco”, diviene la soglia su cui si decide il “passaggio” ad una dimensione “altra”, quella dell’ immaginazione, vero motore della creatività e dell’agire umano.
Il suggestivo spazio espositivo di Pavart, contenitore non “muto” ma carico di una sua storia, contribuirà a favorire un percorso stimolante per coloro che accetteranno la sfida di farsi coinvolgere.
 
trovamostre