Gino Finizio - Minimo & sostenibile, la città ha raggiunto la montagna, umanesimo disegnativo 3073 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/06/2019
Bill Murray riceverà da Wes Anderson il Premio alla carriera alla Festa del Cinema di Roma
24/06/2019
Creare un'opera in galleria. A Parma il secondo appuntamento di ART in PROGRESS
24/06/2019
A Lucca torna LuBi, la Biennale internazionale della carta. Aperte le iscrizioni per partecipare all’evento
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva TRIENNALE - PALAZZO DELL'ARTE ​ Viale Emilio Alemagna 6 Milano 20121

Milano - mar 30 ottobre 2012

Gino Finizio - Minimo & sostenibile, la città ha raggiunto la montagna, umanesimo disegnativo

Gino Finizio - Minimo & sostenibile, la città ha raggiunto la montagna, umanesimo disegnativo

 [Vedi la foto originale]
TRIENNALE - PALAZZO DELL'ARTE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Viale Emilio Alemagna 6 (20121)
+39 02724341 , +39 0289010693 (fax), +39 0272434208
info@triennale.it
www.triennale.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Parterre de roi al Salone d’Onore della Triennale per la presentazione del volume Minimo & sostenibile, la città ha raggiunto la montagna, umanesimo disegnativo di Gino Finizio, professore di design industriale al Politecnico di Milano. Con l’autore interverranno infatti: Gillo Dorfles, Alessandro Mendini, Alfonso Gambardella, Gino Nicolais, Michele De Lucchi, Maria Grazia Mazzocchi, Isao Hosoe, Pietro Palladino.
vernissage: 30 ottobre 2012. h 18.30
editore: SKIRA
autori: Gino Finizio
genere: presentazione

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Design e arti applicate

Gino Finizio

Minimo&sostenibile
la città ha raggiunto la montagna,
umanesimo disegnativo

Dopo i primi due libri di Gino Finizio, che ho avuto il piacere di
presentare, questo sarà il terzo. Quello che volevo domandare prima di
tutto all’autore è come mai, dopo aver fatto due volumi dedicati
strettamente al design, al disegno industriale, sia dal punto di vista
scientifico che prospettico con particolare interesse all’automobile, ha
creduto di dovere (o preferire) affrontare un tema più vasto, io direi
molto vasto. È proprio questo che vorrei approfondire: il libro, che
ovviamente si interessa di design, fa una serie di ritratti di tutti i vari
“attori”, autori, e naturalmente parla anche di ditte e aziende che si
occupano di design, ed esce da questi limiti affrontando quello che si
può definire “design epocale” oppure “design sociale”. Ecco, è di questo
che vorrei sapere soprattutto […]
Questo umanesimo disegnativo è molto importante […]
Molti non hanno più la capacità di una volta di parlare, di farsi ascoltare
e di disegnare, competenze legate ai maestri, ai designer italiani di un
tempo. Oggi è necessario ritrovare questa serietà per formare studenti
competenti, come Finizio ha fatto nel tempo, operando al di fuori degli
schemi.
Gillo Dorfles

Il metodico e perseverante modo di affrontare l’arco intero degli scenari
del design ha condotto Gino Finizio all’invenzione progressiva di una
trilogia di libri. Avviene cioè con questa pubblicazione la conclusione di
un impegnativo, fortunato e interessante progetto editoriale.
Nel 2002 uscì Design&management. Gestire l’idea. Nel 2006,
Architettura&mobilità. Tradizione e innovazione. Ecco ora il terzo
emblematico titolo: Minimo&sostenibile. La città ha raggiunto la
montagna, umanesimo disegnativo.
Tutti questi volumi sono impostati su un’accattivante formula di
comunicazione, su un montaggio che intreccia scritti teorici, brevi
dichiarazioni, accostamenti paradossali di immagini, disegni, poesie,
diagrammi sintetici, citazioni ed esempi, che accompagnano il lettore
verso il pensiero e le dimostrazioni di Finizio in maniera ritmica e
attenta: libri capaci di attirare l’attenzione e di indurre il lettore verso le
proprie personali conclusioni.
Alessandro Mendini

2012, 21 x 21 cm, 1032 pagine
335 colori e 221 b/n, cartonato olandese
ISBN 978-88-572-1307-1
€ 50,00
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram