London Dialogues. Serpentine Gallery 24-hour interview marathon 3099 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/06/2019
VALIE EXPORT vince il Roswitha Haftmann Prize 2019. Il premio alla sua ricerca coraggiosa
17/06/2019
Il documentario dei Beastie Boys realizzato per i 25 anni di “Ill Communication”
17/06/2019
Un bambino di tre anni ha distrutto un’opera di Katharina Fritsch ad Art Basel
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva PAC - PADIGLIONE D'ARTE CONTEMPORANEA ​ Via Palestro 14 Milano 20121

Milano - ven 16 novembre 2012

London Dialogues. Serpentine Gallery 24-hour interview marathon

London Dialogues. Serpentine Gallery 24-hour interview marathon

 [Vedi la foto originale]
PAC - PADIGLIONE D'ARTE CONTEMPORANEA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Palestro 14 (20121)
+39 02 8844 6359
www.pacmilano.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Conversazione tra Stefano Boeri e Hans Ulrich Obrist sul libro edito da Skira. Modera Luca Molinari
vernissage: 16 novembre 2012. h 17
editore: SKIRA
genere: presentazione

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Hans Ulrich Obrist, Rem Koolhaas

London Dialogues
Serpentine Gallery 24-Hour Interview Marathon

Il volume propone una serie di dialoghi derivanti dalla prima
“leggendaria” maratona della Serpentine Gallery (tenutasi per 24 ore tra
il 28 e il 29 luglio del 2006), durante la quale Hans Ulrich Obrist e
Rem Koolhaas hanno intervistato alcuni dei protagonisti più innovativi
della scena architettonica, politica, letteraria, musicale ed artistica
britannica (tra cui Brian Eno, Zaha Hadid, Peter Cook, Ron Arad,
Doris Lessing, Damien Hirst, Gilbert e George tra gli altri).
Scenografia delle interviste, un particolare contesto architettonico: il
padiglione realizzato nel 2006 da Rem Koolhaas e Cecil Balmond con la
collaborazione di Arup, un anfiteatro sovrastato da un grande
baldacchino ovoidale in movimento. Aprendo questo spazio al pubblico,
la galleria ha avviato un dialogo sulla città di Londra, indagata nelle sue
mille sfaccettature dal punto di vista di sessantasei professionisti
dell’industria culturale, dando luogo a una vera e propria ricerca in fieri
sull’identità della città attraverso riflessioni di carattere architettonico,
artistico, filosofico.
Ne emerge un affascinante ritratto di una delle grandi metropoli del
mondo e un’indagine a trecentosessanta gradi dei temi più attuali nel
panorama internazionale.

I protagonisti delle interviste:
Åbäke, Kenneth Adam, David Adjaye, Tariq Ali, Ron Arad, Shumon
Basar, Anat Ben-David, Adam Caruso, Hussein Chalayan, Michael
Clark, Peter Cook, Mark Cousins, Marcus du Sautoy, Paul Elliman,
Tony Elliott, Brian Eno, Pedro Ferreira, Sophie Fiennes, Ryan Gander,
Ant Genn, Gilbert & George, Jonathan Glancey, Zaha Hadid, Richard
Hamilton, Russell Haswell, Susan Hiller, Roger Hiorns, Damien Hirst,
Charles Jencks, Isaac Julien, Patrick Keiller, Jude Kelly, Hanif Kureishi,
Scott Lash, Doris Lessing, Ken Loach, Gautam Malkani, Doreen
Massey, Tom McCarthy, Gustav Metzger, Mary Midgley, Markus
Miessen, Chantal Mouffe, Tim Newburn, Tim O’Toole, Julia Peyton-
Jones, Olivia Plender, Milan Rai, Peter Saville, Yinka Shonibare MBE,
Iain Sinclair, Squarepusher (aka Tom Jenkins), Marina Warner, Eyal
Weizman, Richard Wentworth, Jane and Louise Wilson, Cerith Wyn
Evans.

2012, edizione inglese, 16,5 x 21 cm
384 pagine, brossura
ISBN 978-88-572-0059-0
€ 25,00, £ 20,00, $ 30,00, Can $ 37,00
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram